Il rapinatore è stato arrestato dagli agenti della volante
Il rapinatore è stato arrestato dagli agenti della volante

Montecatini 8 luglio 2018 -  Quel prelievo non poteva certo andare a buon fine. Un uomo di 24 anni, originario del Gambia e residente a Montecatini, è stato sorpreso dagli agenti delle volanti del commissariato, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, a Margine Coperta, mentre tentava di prendere soldi con il Postamat di una donna appena rapinata. I due, che si conoscevano già da qualche tempo, si erano trovati pochi metri prima, al confine tra le due cittadine. Un incontro casuale, ma destinato a prendere subito una brutta piega.

Il giovane, presente in Italia con un regolare permesso di soggiorno, aveva iniziato a chiederle soldi con una certa insistenza. Lei, però, non aveva alcuna intenzione di soddisfare le sue pressanti richieste di denaro. E’partita così una pesante discussione, destinata ben presto a degenerare. Davanti al persistente rifiuto della donna, infatti, l’uomo ha dato il via a una vera e propria colluttazione, strattonandola in modo energico. La vittima non poteva certo resistere davanti alla brutalità del suo aggressore. Alla fine, quindi, il giovane è riuscito a impadronirsi della borsa, prendendo il portafoglio, i documenti e le carte di credito presenti all’interno. In pochi attimi, è riuscito a toglierle ogni cosa di valore. La donna, sconvolta e terrorizzata, ha chiamato subito il 113.

Sul posto, è intervenuta in poco tempo una volante del commissariato. Gli agenti del vicequestore Ferasin hanno subito cercato di tranquillizzare la vittima, ancora sconvolta per i fatti avvenuti poco prima. I poliziotti, dopo aver ascoltato il racconto della donna, hanno individuato in pochi attimi il giovane gambiano, rimasto nelle vicinanze. Non contento dei soldi trovati all’interno del portafoglio, l’uomo stava cercando di fare un prelievo al Postamat di Margine Coperta, ma l’intervento della polizia ha impedito che l’operazione andasse a buon fine.

Il giovane, una volta fermato, è stato condotto in commissariato. Il pubblico ministero Linda Gambassi ha disposto il trasferimento dell’uomo nel carcere di Santa Caterina in Brana a Pistoia, con l’accusa di rapina aggravata dalla violenza commessa ai danni della vittima. Il giudice delle indagini preliminari ha disposto la convalida del provvedimento, confermando la carcerazione dell’arrestato.