Montecatini 13 giugno 2018 - Quel giovane che stava passando nella zona di via Foscolo aveva un’aria davvero sospetta, di quelle che fa subito scattare il sesto senso di un buon poliziotto. Sembrava proprio una di quelle persone che nasconde qualcosa di losco e guarda con sospetto a ogni angolo, come se temesse di essere sorpreso da un momento all’altro. E, in effetti, non era proprio la sua giornata fortunata, perché presto avrebbe dovuto fare i conti con la giustizia. Lunedì pomeriggio, gli agenti delle volanti del commissariato, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, hanno fermato un rumeno di 37 anni mentre usciva da un negozio lungo la strada della zona Sud.

Lo straniero, bloccato al volo dai poliziotti che avevano fiutato qualcosa di losco nel suo modo di fare, aveva con sé sette borse da uomo risultate rubate, per un valore di circa 100 euro. Per lo sfortuntato malvivente è scattato subito l’arresto in flagranza di reato con l’accusa di furto aggravato. Il giovane fermato è stato quindi accompagnato in commissariato, dove è stato sottoposto a identificazione. In base agli accertamenti effettuati dagli agenti, il rumeno è risultato essere senza fissa dimora in Italia. Ieri, l’uomo è stato condotto in tribunale a Pistoia, dove è stato convalidato l’arresto effettuato dalla polizia.

Daniele Bernardini