Il ladro è stato preso dagli agenti del vicequestore Ferasin
Il ladro è stato preso dagli agenti del vicequestore Ferasin

Montecatini 9 luglio 2018 - L’argenteria esposta in quel negozio era davvero invitante, roba da perdere la testa. Forse, lui era un appassionato, ma, assai più probabilmente, sapeva bene che roba così può essere rivenduta. Così, un rumeno di 29 anni ha pensato bene di trafugarla dagli espositori e mettersela in tasca. Il malvivente era convinto di essere stato davvero abile, un moderno Arsenio Lupin che riesce a farla franca anche ai più sofisticati sistemi di allarme e a una vigilanza quantomai serrata. Ma non aveva fatto i conti con due commesse davvero attente.

Grazie a una particolare intuito, sono rimaste insospettite dai suoi strani movimenti e hanno subito chiamato il 113. Gli agenti del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, sono intervenuti in pochi attimi a bordo della volante. Il giovane, residente in città, è stato sorpreso con la tasca sinistra che mostrava uno strano gonfiore. I poliziotti gli hanno subito chiesto di tirare fuori gli oggetti che c’erano dentro. Il giovane, ormai impossibilitato a fuggire, ha obbedito senza battere ciglio.

All'interno della tasca, il ladro aveva nasconsto argenteria per un valore di circa 15mila euro, tutti pezzi pregiati. Oggetti del genere possono essere rivenduti senza problemi sul mercato. Gli agenti hanno preso il giovane e l’hanno portato in commissariato. La polizia lo ha arrestato, in flagranza di reato, e denunciato per tentato furto aggravato. Sabato mattina, il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Pistoia ha convalidato il provvedimento del commissariato