Volontari al parco Ugo Pisa. Caccia a plastica e rifiuti

Domenica l’iniziativa organizzata da ’No profit plastic free clean up’. Obiettivo rigenerazione dell’area, spesso vittima di conferimenti errati.

Volontari al parco Ugo Pisa. Caccia a plastica e rifiuti

Volontari al parco Ugo Pisa. Caccia a plastica e rifiuti

Un luogo, momentaneamente, inaccessibile come il Parco della Colonia Ugo Pisa torna fruibile per un paio d’ore domenica pomeriggio, quando dalle 17.30 i volontari capitanati da “No profit Plastic Free Clean Up” potranno entrare e – armati di guanti e pinze telescopiche – andare a caccia di rifiuti abbandonati e plastica. L’iniziativa, che ha il patrocinio del Comune, "fa parte di un progetto che va avanti tutto l’anno – ha spiegato l’assessore all’ambiente, Roberto Acerbo – Dopo la spiaggia libera del Pontile, adesso un’altra tappa in ottica di sensibilizzazione verso luoghi che, purtroppo, troppo spesso sono oggetto di conferimenti errati che rendono necessario intervenire anche in questo modo. Presto ci dedicheremo anche al versante della Partaccia, dopo alcune ricognizioni effettuate in zona Marina lungomare e Poveromo. Quanto al Parco dell’Ugo Pisa è presto per pensare di riaprirlo, ma non è da escludere che più avanti – mentre intanto proseguono i lavori – si possa avere una situazione più definita che vi consenta degli accessi. L’invito a partecipare è esteso a tutti e in modo particolare ai più giovani". L’iniziativa di domenica consentirà, oltre a prendersi cura del parco, anche a riflettere e avere una maggiore consapevolezza dell’impatto che le azioni quotidiane hanno sull’ambiente, perché la pulizia, insieme all’educazione ambientale, sono fondamentali. La partecipazione è gratuita ma è richiesta l’iscrizione tramite il link: https://www.plasticfreeonlus.it/eventi/8262/16-giu-massa

"Il ritrovo sarà davanti ap parco che al momento è chiuso – spiega Daniele D’Alessandro, uno dei promotori e organizzatori dell’iniziativa di pulizia dai rifiuti – Il Comune ci ha chiesto di intervenire e di dare una mano per ripulirlo, visto che l’obiettivo è quello di rigenerare la zona. Oltre al patrocinio del Comune avremo anche la collaborazione di Asmiu, l’ente di raccolta, che ci aiuterà a prendere tutti i rifiuti da conferire. Puliremo l’area parco e probabilmente anche le zone limitrofe, vicino agli scogli sempre bisognosi di attenzione. Gli iscritti sono in continuo aumento, possono partecipare anche i minori accompagnati da un genitore. Iscriversi è semplice, inoltre noi forniremo i sacchi per la raccolta – sottolinea D’Alessandro – Chi può porti con sé guanti da lavoro e pinze telescopiche per una maggior praticità, anche se avremo qualcosa da rifornire". Per info Daniele 347.0806938; Alessandra 348.86739543; Sara 327.0997543. Il parco è chiuso per interventi di riqualificazione finanziati con fondi Pinqua e Pnrr e verrà aperto per l’occasione: la pulizia dell’area terminerà entro le 19.30.

Irene Carlotta Cicora