Il Pronto Soccorso di Pontremoli (foto d’archivio)
Il Pronto Soccorso di Pontremoli (foto d’archivio)

Pontremoli (Massa Carrara), 14 marzo 2019 - Buone notizie, finalmente, per la sanità lunigianese. In una nota la direzione dell’Asl Toscana nord ovest elenca una serie di novità, in apparenza positive. «E’ stata nominata la nuova posizione organizzativa infermieristica della Lunigiana, dopo il pensionamento del suo predecessore. E’ stato anche assegnato nuovo personale, sono stati fatti investimenti sulle strutture e sono state potenziate alcune dotazioni strumentali per garantire un’assistenza soddisfacente. Al Pronto Soccorso di Pontremoli è garantita la piena efficienza dell’osservazione breve, con tre letti aperti nelle ore diurne e con i pazienti che possono essere trattati in maniera intensiva e sottoposti in tempi rapidi a più esami. In questo ambito possono così essere affrontate patologie che fino a poco tempo fa necessitavano di ricovero. Nelle strutture di Pronto Soccorso della Lunigiana è stata poi attivata una collaborazione con la Terapia subintensiva cardiologica del Nuovo Ospedale Apuane che, grazie all’impiego di nuova tecnologia informatica, consente una valutazione in tempo reale (anche di notte) del tracciato elettrocardiografico. Il medico di Pronto Soccorso si può quindi interfacciare telefonicamente col cardiologo di guardia al NOA per una valutazione collegiale e decidere un’eventuale centralizzazione, se necessaria».

Poi l’Asl passa a parlare della Radiologia a Pontremoli. Qui i vertici dell’azienda spiegano che «grazie alla sempre più stretta collaborazione con l’ospedale Apuane, dal primo marzo viene garantita la copertura della diagnostica ecografica e con mezzo di contrasto, in sede, anche sabato pomeriggio, ristabilendo così la continuità. Alla Medicina a Pontremoli sono stati assegnati due nuovi medici ed è stato così ristabilito il corretto organico. Sono presenti due nuovi medici anche nel reparto di Medicina di Fivizzano, di cui un cardiologo, che potrà garantire l’attività dell’ambulatorio di Cardiologia, dopo il pensionamento del predecessore. Dal punto di vista strutturale sono stati fatti investimenti per ristrutturare l’area del poliambulatorio ospedaliero e distrettuale all’ospedale di Pontremoli che, dopo la recente fine dei lavori, da lunedì scorso è di nuovo aperto al pubblico e garantisce i servizi interni ed esterni. Sempre per l’aspetto strutturale, sono iniziati ad Aulla i lavori di ampliamento del Punto di Primo Soccorso. Tutto questo – conclude la nota – a conferma di quanto l’Azienda USL Toscana nord ovest tenga alla Lunigiana».