Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Tau Figline, partita nella bufera: gli ospiti si bloccano e scatta l'accusa, "Match farsa"

Calcio, polemiche roventi in Eccellenza, nella poule promozione a tre squadre per la Serie D. Coinvolto suo malgrado anche il Livorno

Altopascio (Lucca), 12 maggio 2022 - Il calcio dei dilettanti in Toscana è nella bufera. Per una partita in cui troppe cose sembrano non tornare, match che ha scatenato roventi polemiche. E con il Figline sul banco degli accusati: il team è reo secondo molti di essersi bloccato nei minuti finali del match e aver fatto vincere il Tau Altopascio. Il confronto è poi finito 5-1. Accade nella poule di Eccellenza per la promozione in Serie D. (Fonte video: Noi Tv)

Si tratta di mini gironi a tre, e partite di andata e ritorno. Il girone è composto da Tau Altopascio, Figline e Livorno. Le prime due in classifica vanno in Serie D, la terza dovrà continuare i playoff per sperare ancora nella promozione in una nuova fase nazionale. La gara è quella andata in scena al comunale di Altopascio nel pomeriggio di mercoledì. Fino a prima della gara la classifica diceva Figline 5 punti, Livorno 4 e Tau Altopascio 1. 

Un momento di tensione in Tau-Figline (Fotocronache Germogli)
Un momento di tensione in Tau-Figline (Fotocronache Germogli)

Pronti via e la partita sembra combattuta. Fino al 2-1 dei padroni di casa con Benedetti il match sembra scivolare via tranquillo. E' un girone combattuto, con incertezze sulle vincitrici finali. La gara precedente, quella tra Figline e Livorno di domenica 8 maggio, era finita 0-0 con occasioni da una parte e dall'altra. 

Poi accade qualcosa. Nei minuti finali il comportamento della difesa del Figline fa storcere la bocca a molti. La squadra incassa tre gol in pochissimo, con azioni rivedibili da parte della difesa del Figline. Le polemiche partono subito. "Perché la difesa del Figline si è bloccata?", chiedono i tifosi odorando qualcosa di non chiaro. La tempesta social investe la pagina del Figline. Sono soprattutto i tifosi del Livorno, prossimi avversari del Tau. I labronici, che a questo punto per uscire dal pantano vogliono assolutamente vincere domenica 15 maggio contro il team di Altopascio, invocano una poule promozione regolare. E' bagarre, tanto che il Tau interviene con un comunicato.

"Ci teniamo - scrivono - a prendere le distanze da quanto successo negli ultimi dieci minuti di gioco, durante la partita contro il Figline, perchè queste logiche e questi comportamenti sono fuori dalla nostra cultura sportiva. La società Tau Calcio oggi, come sempre, ha onorato la propria maglia e il gioco del calcio, conquistando meritatamente la vittoria nei 90 minuti di gioco".

Il Tau non esclude il ricorso alle vie legali: "Siamo spiacenti del comportamento dei nostri avversari che, sul 3-1, hanno deciso di smettere di giocare fornendo un brutto spettacolo a tutti i tifosi accorsi sugli spalti dello stadio di Altopascio. Ci dispiace molto che fra questi ci fossero anche i ragazzi delle nostre scuole calcio che oggi hanno avuto un esempio di ciò che il calcio non deve essere. Forse siamo stati ingenui, ma abbiamo continuato ad onorare il campo e giocando senza fare calcoli. Le immagini degli ultimi dieci minuti sono chiare e riprese pertanto la società sta valutando, assieme ai propri avvocati, le azioni da intraprendere per tutelare la propria immagine nonché quella di tutto il movimento".

Chi si sente defraudato, chi avverte che qualcosa non funziona e sente in pericolo la regolarità della corsa alla promozione è il Livorno Calcio. I tifosi rumoreggiano sul web: "Scorrettezza assoluta quella del Figline". E invocano la giustizia sportiva affinché indaghi. Sulla vicenda il presidentre del team labronico Paolo Toccafondi ha indetto una conferenza stampa. Per una vicenda che sembra solo alla prima puntata. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?