La presentazione in Comune
La presentazione in Comune

Lucca, 28 maggio 2015 - Affidati i lavori del primo lotto (Pistoia – Montecatini, 13 chilometri), di raddoppio della linea Lucca – Pistoia. L’intervento è stato presentato stamani in Comune alla presenza del sindaco Tambellini, del governatore Enrico Rossi e di Maurizio Gentile amministratore delegato di Rfi. I cantieri saranno operativi a inizio 2016, concluso lo sviluppo della progettazione esecutiva che avrà inizio ad ottobre 2015. Nel 2017 saranno avviati i lavori del secondo lotto, Montecatini – Lucca (32 chilometri). La chiusura di entrambi i cantieri è programmata per il primo semestre 2020. L’intervento di potenziamento infrastrutturale e tecnologico della linea Lucca - Pistoia è stato illustrato oggi a Lucca da Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di RFI, presente il Presidente della Regione Toscana. Questo il progetto: il raddoppio della linea Lucca – Pistoia è articolato su due lotti costruttivi. Il nuovo tracciato della Pistoia - Montecatini (primo lotto) sarà realizzato parte in affiancamento al binario esistente, parte in variante di tracciato. La nuova galleria nel comune di Serravalle è una delle opere di maggiore rilevanza. La nuova linea (secondo lotto) fra Montecatini e Lucca sarà tutta realizzata in affiancamento a quella esistente. L’intervento più impegnativo sarà l'attraversamento, in superficie (circa 2 chilometri), dell’abitato di Montecatini. Benefici Con il raddoppio della linea Lucca – Pistoia consentirà un incremento delle capacità di traffico, una maggiore fluidità nella circolazione ferroviaria con un incremento degli standard di puntualità e di regolarità di traffico. Investimento L’investimento complessivo per il raddoppio della linea Lucca – Pistoia è di 450 milioni di euro, di 200 mln per la Pistoia – Montecatini e 250 mln per la Montecatini - Lucca. In base alla Convenzione sottoscritta da Rete Ferroviaria Italiane e Regione Toscana (Firenze, 10 aprile 2015), l’opera sarà finanziata per 235 milioni di euro dalla Regione.

«Questa è un'ottima notizia. Con l'affidamento del primo lotto dei lavori si apre uno spiraglio di luce per la mobilità complessiva della Toscana e in particolare della provincia di Lucca». Così Stefano Baccelli commenta a caldo la presentazione del progetto. «Una notizia che ci rende orgogliosi e ci conferma che la strada che abbiamo seguito fino ad oggi, come Provincia di Lucca, era giusta. Il raddoppio rientrava infatti tra le priorità dell'accordo siglato tra gli enti locali in Provincia nel marzo del 2008 per lo sviluppo del sistema della mobilità della Piana di Lucca e il potenziamento della ferrovia è sempre stato al centro della nostra azione di governo». "E' una giornata a suo modo storica per Lucca e per la Valle del Serchio. Grazie all'ostinazione della Regione Toscana e all'attenzione del governo Renzi, il raddoppio della Lucca-Pistoia e l'ammodernamento della Lucca-Aulla escono dal porto delle nebbie e diventano realtà". E' quanto dichiara il senatore del Pd Andrea Marcucci commentando l'affidamento del primo lotto dei lavori per il raddoppio ferroviario presentato oggi a Lucca dal governatore toscano Enrico Rossi con i Comuni di Lucca e Pistoia e rete Ferroviaria Italiana. "Finalmente avremo infrastrutture moderne e più veloci-sottolinea il parlamentare- in considerazione delle migliaia di pendolari ed una rete che offritrà grandi opportunità turistiche per la Valle del Serchio. Si tratta di investimenti importanti, tante volte promessi in passato e che trovano la loro concretizzazione per la volontà del premier Renzi e del ministro Delrio", conclude Marcucci.