Aiuto per le famiglie del territorio. Convenzione per la piscina

Il neo sindaco Del Chiaro ha presentato l’iniziativa per aiutare i cittadini nel mese di luglio

Aiuto per le famiglie del territorio. Convenzione per la piscina

Aiuto per le famiglie del territorio. Convenzione per la piscina

Sta lavorando ai due progetti più immediati che il neo sindaco di Capannori, Giordano Del Chiaro, vuole rendere operativi nel più breve tempo possibile. Il "Pronto dottore", centri specialistici per abbreviare le liste di attesa delle visite specialistiche e la presenza di squadre di operai che possano risolvere in tempo reale le emergenze (blackout dovuto al maltempo, anche notturno ed altre esigenze). Ma la prima iniziativa in assoluto del nuovo primo cittadino sta già partendo. Si chiama "Famiglie in piscina" la nuova iniziativa varata per questa estate. Tutte le domeniche del mese di luglio e la prima domenica di agosto (dal 5 al 25 agosto compreso l’impianto sportivo osserverà la consueta chiusura estiva per la realizzazione dei lavori di manutenzione) le famiglie residenti a Capannori, al di là del numero dei componenti, potranno frequentare la piscina comunale di Capannori per tutta la giornata pagando un biglietto di ingresso cumulativo di soli 10 euro.

Un’agevolazione consistente visto che a cose normali il biglietto d’ ingresso all’impianto natatorio è di 7 euro per gli adulti e di 6 euro per i bambini. Per fare un esempio, una famiglia con due adulti ed un bambino invece di pagare 20 euro pagherà 10 euro, quindi la metà.

"Con questa innovativa iniziativa vogliamo agevolare concretamente le famiglie del nostro territorio nel frequentare la piscina comunale di Capannori durante le domeniche estive per usufruire di alcune ore di relax spendendo una cifra modica, - spiega il sindaco Giordano Del Chiaro, - le agevolazioni sono naturalmente rivolte a tutti i nuclei familiari, ma crediamo possano essere particolarmente importanti ed utili per tutte quelle famiglie che non possono recarsi al mare, oppure che, per motivi di lavoro, la domenica hanno solo qualche ora libera a disposizione e quindi la piscina può rappresentare un’alternativa , a portata di mano, per rilassarsi in compagnia dei propri familiari".

Senza dubbio un’idea che ha una sua attrattiva, come detto il risparmio per le famiglie è notevole e non solo. Un gruppo di una decina di persone invece di sborsare 70 euro ne pagherebbe 10. Poi ci sarà la sosta per la necessaria manutenzione dell’impianto natatorio, rinnovato con i lavori che sono culminati con la sistemazione della copertura, con il miglioramento dei servizi igienici e del piano vasca.

Massimo Stefanini