Syusy Blady e Patrizio Roversi

La Spezia, 5 aprile 2017 - IN QUALE ALTRO luogo avrebbe mai potuto trovate collocazione, un Festival delle geografie, se non in una terra geograficamente incantevole? Saranno tre piccoli gioielli della riviera spezzina a ospitare, da domani a domenica, la poliedrica kermesse. Un fitto calendario di eventi pensato per promuovere il territorio ma anche la geografia, anzi le geografie, strumento di conoscenza e interpretazione del mondo. Quella “materia dimenticata” che a scuola poco si insegna e ancor meno si studia per poi scoprirne, vivendo, la bellezza e l’essenzialità. Nel programma del Festival ci sono escursioni a piedi e in bici, manifestazioni culturali, una regata internazionale, mostre e spettacoli; il tutto avrà come palcoscenico il mare e i borghi di Framura, Bonassola e Levanto. Tra i relatori delle conferenze anche Luca Mercalli, Patrizio Roversi e Syusy Blady, Fabrizio Bartalett, Alessandro Palmas, Stefano Giuliani.

UNA SCELTA, quella dei tre borghi, che trova le sue motivazioni non solo nel paesaggio mozzafiato ma anche nella storia. A Montaretto, frazione del comune di Bonassola, nacque nel 1690 il cartografo Matteo Vinzoni. Figlio di Panfilo, affermato cartografo e topografo della Repubblica di Genova, collaborò col padre sin da giovanissimo. E’ considerato un innovatore e il suo lavoro viene indicato tra le basi della cartografia moderna: prima di elaborare una mappa, amava svolgere studi sulla geografia e geologia del territorio. Si fece conoscere, fino a diventare anche lui cartografo ufficiale della Repubblica di Genova. Morì nel 1773 a Levanto.

NELL’AMBITO del Festival, sono già in corso e proseguono fino a domenica due mostre: “Matteo Vinzoni raccontato dalla graphic novel di Carola Perfigli” alla Torre Carolingia di Costa a Framura e “Il viaggio in Amazzonia attraverso le tavole di Giulio Ferrario, un plumario straordinario e un documentario di Giovanna e Marco de Poli” allo Spazio Luzzati, primo piano del Comune di Levanto. Venerdì prendono il via escursioni (la mattina), conferenze e dibattiti (nel pomeriggio) e gli spettacoli (la sera), con un calendario ricchissimo.

A ORGANIZZARE il “Festival delle geografie - Da Matteo Vinzoni a Openstreetmap” è l’associazione Officine del Levante in collaborazione con i Comuni di Framura, Bonassola, e Levanto e con il Club per l’Unesco di Levanto e Cinque Terre. L’iniziativa è patrocinata da Regione Liguria, Touring Club, Fai, Società Geografica Italiana, Geo4map, Legambiente, Università di Genova e Wikimedia. Oltre che promuovere il territorio, l’obiettivo della manifestazione, ha spiegato Laura Canale delle Officine del Levante, è anche «riportare agli onori la geografia, che oggi non è quasi più studiata nelle scuole, come bussola per orientarsi nel mondo moderno e far comprendere meglio il territorio e le sue trasformazioni». Nel Festival, le geografie vengono suddivise in quattro aree tematiche: «Abbiamo pensato – spiega Canale – alla geografia della terra, del mare, dello spazio e dalla mente e ognuna di queste quattro aree avrà nell’ambito del Festival una sua mappa precisa»

LA TRE GIORNI del primo Festival delle geografie ospiterà, tra gli appuntamenti, anche laboratori di scuola – lavoro con gli studenti del liceo Pacinotti di Levanto. I dettagli ni sul sito web delle Officine del Levante www.officinelevante.org e ai point 5Terre nelel stazioni.

IL PROGRAMMA a grandi linee. Già in corso le mostre ‘Matteo Vinzoni raccontato dalla graphic novel di Carola Perfigli’ (Torre Carolingia a Framura) e ‘Il viaggio in Amazzonia attraverso le tavole di Giulio Ferrario,  un plumario straordinario  e un documentario di Giovanna e Marco de Poli’ (allo Spazio Luzzati a Levanto). Per le 18 escursioni guidate (a piedi, in bicicletta e per mare), che si svolgono la mattina, la prenotazione è obbligatoria. Nei pomeriggi le conferenze e nelle tre sere gli spettacoli. Il programma del festival può essere consultato sul sito www.officinelevante.org. Per gli spettacoli, a Levanto, venerdì alle 21 in S. Andrea concerto “I Liguriani”. Sabato alle 21 l’opera “Viaggi di carta e musica, Matteo Vinzoni”, scritta e eseguita da docenti e allievi del conservatorio Paganini. Domenica ore 21 all’Ospitalia del Mare spettacolo teatrale. Sabato Raid internazionale di catamarani 18, intitolato a Peter Pan, da Sestri Levante a Levanto. Partenza dalla Baia delle Favole alle 14 Arrivo a Levanto tra le 16 e le 17 davanti al Casinò: i catamarani resteranno fino a domenica sulla spiaggia della Pietra. Utile il Geopass, baccialetto o card, dà diritto a ingresso gratuito ai tre spettacoli e sconti del 10 o 20% sulle escursioni. Si prenota a officinedellevante@gmail.com o si acquista direttamente ai point 5terre nelle stazioni e costa 25 euro.