La tribuna non è pronta. Problemi con i lavori. L’inaugurazione slitta all’ultima giornata

La rinnovata struttura del Picco ora agibile solo per abbonati e sponsor. Tanti gli imprevisti capitati nel corso della realizzazione dell’opera. La fumata bianca potrebbe esserci per Spezia-Venezia il 10 maggio. .

La tribuna non è pronta. Problemi con i lavori. L’inaugurazione slitta all’ultima giornata

Philip Platek. , presidente dello Spezia

Slittano ancora i tempi di apertura della nuova tribuna del ‘Picco’ al pubblico. Allo stato attuale, la rinnovata struttura dello stadio di viale Fieschi è solamente agibile agli abbonati e agli sponsor, nessun biglietto viene messo in vendita per le partite casalinghe dello Spezia. Ciò a seguito dei non pochi imprevisti riscontrati nel corso dell’edificazione dell’opera che hanno imposto extralavorazioni, con conseguente dilatazioni dei tempi di consegna rispetto alla tabella di marcia. Sicuramente la struttura, anche per le gare contro il Lecco e la Sampdoria, continuerà ad essere riservata a pochi intimi, auspicando si possa arrivare alla fumata bianca dell’apertura totale nel match Spezia-Palermo del 1° maggio o, come ultima possibilità, nella partita Spezia-Venezia del 10 maggio.

Il prossimo step di lavorazioni riguarderà l’installazione delle vetrate, mentre altri aggiustamenti non determinanti per l’apertura al pubblico, saranno effettuati a campionato finito. I Platek, fin dal loro insediamento, hanno ritenuto fondamentale modernizzare lo stadio. Nel maggio 2021, la proprietà americana mise in essere un piano triennale di ristrutturazione del ‘Picco’ che prevedeva, in prima battuta, l’ampliamento della curva Piscina (realizzato a tempo di record) e, a seguire, l’edificazione della nuova tribuna, il miglioramento dei distinti con nuove sedute e, in ultimo, la copertura della curva Ferrovia.

Il tutto per un investimento inizialmente previsto intorno ai 15 milioni di euro, poi ridotto a circa 13 milioni. Una spesa sostenibile in sinergia con Comune e Regione che hanno fatto la loro parte stanziando 4 milioni, 3,8 dei quali disposti dall’ente regionale (un milione sarà erogato solo all’atto della copertura della curva Ferrovia). Il resto della spesa è a carico dello Spezia. A scanso di equivoci, la copertura della Ferrovia non è in discussione perché rientra nel progetto complessivo di ristrutturazione dello stadio contemplato nella Convenzione che la società aquilotta ha stipulato con il Comune (proprietario dello stadio) l’anno scorso, della durata di 35 anni.

Quando i lavori saranno completati, la capienza dello stadio di viale Fieschi sarà di 12094 spettatori, con una nuova tribuna da 1353 posti comprendente field box (257 posti), otto skybox, una nuova area hospitality di 700 metri quadrati e una curva Ferrovia coperta. Il ‘Picco’, come dichiarato dal presidente Robert Platek il 28 giugno 2023 a Villa Marigola, rappresenta "il primo tassello della rinascita. Nostra intenzione è creare un posto che sia motivo di orgoglio per i cittadini".