La presentazione dell'evento
La presentazione dell'evento

Grosseto, 16 settembre 2020 - Torna a Grosseto la grande atletica. Nel fine settimana, da venerdì 18 a domenica 20 settembre, il capoluogo maremmano ospiterà i Campionati italiani juniores e promesse. Tre giornate di sfide, con i migliori giovani nel panorama nazionale. La rassegna tricolore, dedicata alle categorie under 20 e under 23, è uno dei principali appuntamenti della stagione. Ma anche il più partecipato in assoluto, perché sono iscritti circa 1500 atleti alla manifestazione per oltre 2000 presenze-gara, in rappresentanza di 250 società provenienti da ogni regione. Cifre notevoli, che testimoniano la portata dell’evento. In una stagione ricca di risultati per l’atletica italiana, nonostante il periodo, saranno in azione molti dei protagonisti emergenti. Un nome su tutti, quello della 18enne Larissa Iapichino: campionessa europea under 20 del salto in lungo nel 2019, quest’anno è arrivata fino a 6.80 diventando la seconda azzurra di sempre, alle spalle soltanto della mamma Fiona May. Sarà un’edizione particolare per tanti motivi. Uno di questi è che si gareggia in tre diversi impianti fra loro vicini: lo stadio Carlo Zecchini accoglierà la maggior parte delle competizioni (tutte le gare di corsa, i salti e il getto del peso), il lancio del giavellotto sarà al campo scuola Bruno Zauli, invece martello e disco al campo Nilo Palazzoli. Organizza l’Atletica Grosseto Banca Tema. In palio 68 titoli italiani: 34 per ogni fascia di età, equamente suddivisi tra uomini e donne. La categoria juniores (under 20) comprende quest’anno gli atleti nati nel 2001 e 2002, mentre quella promesse (under 23) le classi 1998, 1999 e 2000. Ecco il programma completo: 100, 200, 400 e 800 metri, 110 ostacoli uomini e 100 ostacoli donne, 400 ostacoli, alto, asta, lungo, triplo, peso, disco, martello, giavellotto, staffette 4x100 e 4x400, decathlon uomini ed eptathlon donne. Le gare più lunghe di mezzofondo e di marcia sono invece in programma tra un mese a Modena (17-18 ottobre).