Polizia municipale . Pirati della strada: 22 casi

Gli agenti hanno identificato sedici persone che sono scappate dopo avere provocato lo scontro. Nei primi due mesi dell’anno rilevati 135 incidenti.

Polizia municipale . Pirati della strada: 22 casi

Il comandante Alessio Pasquini

GROSSETO

Primo bimestre intenso per la Polizia municipale. Sul fronte dell’attività di polizia stradale sono stati 135 i sinistri rilevati nel bimestre da parte del reparto pronto intervento della Municipale. Un numero in linea con i rilievi del bimestre dello scorso anno. Ben 373 le persone controllate e identificate durante i servizi di polizia stradale. Da segnalare le undici violazioni riscontrate per guida in stato di ebbrezza alcolica o per l’uso di sostanze stupefacenti. Nove le violazioni accertate per l’assenza della copertura assicurativa obbligatoria e 19 le sanzioni comminate per assenza di revisione del veicolo. Particolare attenzione è stata prestata ai sinistri stradali in cui il conducente coinvolto si è allontanato dal luogo del sinistro: 22 incidenti rilevati che hanno visto fuggire il colpevole e in ben 16 casi la Municipale è stata in grado di identificare il responsabile. Ciò è stato possibile grazie alla capillare presenza della videosorveglianza comunale, oltre che alla fattiva collaborazione delle persone, ponendo i responsabili non solo nelle condizioni di dover risarcire i danni alla controparte, ma anche di corrispondere le dovute sanzioni previste dal Codice della strada che prevede, in caso di lesioni personali, la denuncia penale. "L’attività della nostra Polizia municipale è incessante. Le nostre donne e i nostri uomini in divisa – commentano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Sicurezza, Riccardo Megale – lavorano su più fronti e a più livelli, in piena sintonia con le altre Forze in campo: dal contrasto al degrado e alla diffusione di sostanze stupefacenti, sino ai rilievi stradali. Un lavoro che porta in dote significativi ed evidenti risultati. Il territorio comunale – concludono sindaco e assessore – è sempre più sicuro e protetto. I cittadini sono sempre più consapevoli che i comportamenti scorretti vengono perseguiti e che è bene rimanere stabilmente nell’ambito della legalità".