Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Samp nel mirino Caccia al biglietto In mille a Genova

Già venduti trecento ticket, attesa un’impennata. Le novità dal campo: in dubbio Odriozola e Sottil

La caccia al biglietto per l’ultima trasferta della stagione è ufficialmente iniziata. Nonostante il giorno lavorativo e l’orario scomodo (il fischio d’inizio è in programma alle 18:30), l’importanza della sfida di lunedì prossimo contro la Sampdoria ha assunto contorni così importanti dopo la vittoria sulla Roma che saranno oltre mille i tifosi della Fiorentina presenti tra soli quattro giorni nel settore ospiti di Marassi, in quella che potrebbe rappresentare la gara che, in caso di sconfitta dell’Atalanta il giorno prima con il Milan e di tre punti di Biraghi e compagni, regalerà ai viola di Italiano la qualificazione a una competizione europea a sei anni di distanza dall’ultima volta.

Una prospettiva più che allettante che infatti, nel giro di poche ore, ha già portato alla vendita di quasi 300 tagliandi per lo spicchio riservato ai tifosi in partenza da Firenze, anche se - complice il turno spostato all’inizio della prossima settimana - non è atteso il tutto esaurito per i circa duemila posti a disposizione dei supporter fiorentini. Molti tuttavia decideranno il da farsi a ridosso del weekend e non è escluso che ci possa essere un’impennata di vendite a partire proprio dalle prossime ore.

Lo stesso auspicio che di fatto riguarda il tifo organizzato della Samp, che ha chiamato a raccolta il pubblico di fede blucerchiata in vista di una partita che mette in palio preziosi punti salvezza: "Lo sforzo di prendere permesso o ferie dal lavoro deve essere imperativo per chi ha a cuore la Samp" si legge in una nota diffusa dalla Curva sud: "È necessario non solo la spinta della Gradinata ma l’aiuto di tutti. Serve far esplodere ogni settore. Che la rabbia, l’apprensione e i timori di questi giorni si trasformino in cattiveria, grinta e determinazione verso un unico e imprescindibile obiettivo".

Dal campo di allenamento, intanto, non arrivano novità di rilievo: Riccardo Sottil, l’unico acciaccato, ha proseguito nel suo percorso differenziato dopo l’affaticamento al retto femorale che lo ha messo ko domenica. Stessa situazione per Odriozola che nonostante alcune sedute in gruppo nei giorni scorsi ieri ha svolto un lavoro individuale.

Andrea Giannattasio

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?