Rosamimosa (foto Regalami un sorriso onlus)
Rosamimosa (foto Regalami un sorriso onlus)

Firenze, 10 marzo 2019 - Uomini fuori dai giochi. E’ una corsa tutta al femmile la Rosamimosa, arrivata alla 34esima edizione con l’organizzazione del Gs Le Torri in collaborazione con Uisp, Quartiere 4 e con il patrocinio di Regione Toscana e Comune di Firenze. Una competitiva di 7,8 chilometri affiancata da una camminata ludico-motoria di 5 che assegna anche il trofeo Roberta Betti e che si tiene nella settimana della festa della donna. Chiaro e importante il messaggio sociale: già dal manifesto che riporta il logo «stop al femminicidio» (con tanto di concorso con una borsa di studio in palio) fino alla scelta di devolvere un euro per ogni atleta all’associazione Artemisia. Il tema di quest’anno al quale dedicare la corsa era la parità sul lavoro. Sul fronte agonistico, la competitiva su strada è partita da Soffiano, dallo stadio di atletica «Betti».

LA CLASSIFICA COMPLETA (clicca qui)

A tagliare per prima il traguardo è stata Laura Chiaramonti (Luivan Settignano) in 28’37’’ davanti a Michela Furi (Il Fiorino) in 30’38’’. terzo posto per Serena Bracalini (Gs Le Torri) in 30’54’’. Seguono Alice Dolfi (Orecchiella Garfagnana), Elisa Parrini (Atletica Castello) e Mohamud Seynab Mohamed (Gs Le Torri). Al settimo posto Camelia Barboi (Isolotto Apd) che in 31’51’’ è la prima delle veterane. Al nono assoluto invece si piazza Antonella Sassi (Gs Il Fiorino), prima delle argento in 32’46’’. Nella classifica per partecipanti il podio è Le Torri (25), Us Nave (18) e Isolotto (11). Nella classifica a punteggio invece primo l’Isolotto (653) davanti a Le Torri (648) e Il Ponte Scandicci (555).

luca.boldrini@lanazione.net