Elena Linari in nazionale (Ansa)
Elena Linari in nazionale (Ansa)

Firenze, 25 febbraio 2020 - Bella, commovente, divertente: la serata del "Linari Day" ha regalato emozioni. Un evento tutto dedicato a Elena Linari, fiorentina doc (e tifosa viola), che si è tenuto al Tuscany Hall in una sala gremita di tifosi, giocatrici attuali ed ex della Fiorentina, del Napoli, ragazzine che hanno lo stesso sogno caparbiamente inseguito e realizzato da Linari. Un sogno che l’ha portata a vincere in Italia (con Brescia e Fiorentina) e in Spagna (con la sua attuale maglia dell’Atletico Madrid).Una serata che ha presentato il nuovo sito internet di Linari e ha ripercorso le tappe della sua carriera, dagli inizi all’Atletico Castello in avanti, nel racconto di compagne di squadra, familiari, amici e allenatori, da Claudio Desolati a Sauro Fattori, il tecnico dello storico primo scudetto viola.

L’argomento viola non poteva mancare in questo evento (organizzato da Studio Assist & Partners): "E’ un mio grande sogno poter tornare alla Fiorentina, non ho mai lasciato Firenze, sono fiorentina dentro e spero di poter portare avanti il giglio di Firenze in tutto il mondo e adesso lo sto facendo nell’Atletico Madrid. Nel futuro vedremo". Linari si sta togliendo molte soddisfazioni in Spagna e ha davanti una carriera che, grazie alle sue doti tecniche e fisiche, può portarla in futuro anche in altre grandi piazze europee, ma il richiamo di Firenze è forte: "Quando mi dicono di dove sono rispondo prima di tutto che sono fiorentina".

Difensore centrale di qualità e temperamento, Linari dopo l’Atletico Castello è cresciuta nel Firenze, è passata al Brescia nel 2013 (due scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe italiane) e nel 2016 è tornata a casa vincendo il primo scudetto della Fiorentina Women’s. In viola ha vinto anche due volte la Coppa Italia. Nel 2018/2019 è passata all’Atletico di Madrid dove ha vinto il campionato, la Liga Spagnola. E’ stata una delle grandi protagoniste azzurre al Mondiale di Francia.