Leonardo Fabbri
Leonardo Fabbri

Firenze, 10 maggio 2021 - Un mese al grande evento del Golden Gala "Pietro Mennea" di atletica leggera che si terrà a Firenze (Asics Firenze Marathon Stadium - Stadio Ridolfi) il 10 giugno e arrivano i primi nomi dei protagonisti più attesi. 

Il "cast" svelato finora è già molto interessante, oltre ai già annunciati talenti fiorentini comer Larissa Iapichino (salto in lungo) e Leonardo Fabbri (lancio del peso). Proprio queste due specialità vedranno la partecipazione di diversi "big".

Per la terza tappa della Wanda Diamond League (che si disputa a Firenze, perché l'Olimpico di Roma sarà impegnato dagli Europei di calcio), saranno in pedana nel salto in lungo molte delle migliori specialiste al mondo, in una gara che si preannuncia di altissimo contenuto tecnico. Tra queste sicuramente la tedesca campionessa del mondo Malaika Mihambo, già vincitrice al Golden Gala nel 2019, a Roma, con un volo oltre i sette metri (7,07) e trionfatrice ai Mondiali di Doha con un super primato personale di 7,30. L'attende una sfida contro avversarie eccellenti, a partire dalla campionessa mondiale indoor Ivana Spanovic (Serbia), bronzo olimpico a Rio de Janeiro e tre volte regina agli Euroindoor, ma anche l’ucraina argento mondiale e oro europeo indoor Maryna Bekh-Romanchuk e la campionessa olimpica del salto triplo Caterine Ibarguen (Colombia). 

Sarà un test molto probante per la 18enne Iapichino, grande talento (con 6,91 a febbraio ha battuto il record del mondo juniores indoor) e padrona di casa:  “Sono felice e orgogliosa che quest’anno il Golden Gala si svolga nella mia città, a Firenze - le parole di Iapichino al sito della Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera - Mi sento privilegiata e onorata di essere tra le partecipanti nel salto in lungo. Grazie per questa grande opportunità, non vedo l’ora di competere con le migliori atlete al mondo: sono ancora giovane e spero che questa, per me, sia soltanto la prima di molte altre tappe della Diamond League”.

Larissa Iapichino, record del mondo (Colombo/Fidal)

In pedana troverà anche un’atleta appena approdata oltre i sette metri, la saltatrice delle Isole Vergini Britanniche Chantel Malone (7,08) e una delle rivali nella finale degli Euroindoor di Torun, il bronzo continentale Khaddi Sagnia (Svezia). Tra le azzurre, oltre a Iapichino, sarà in gara l’altra finalista di Torun Laura Strati.

Notevole, come detto, anche il parterre del peso maschile: ci sarà il bronzo mondiale di Doha Tom Walsh, tra i protagonisti della clamorosa finale iridata del 2019 con 22,90 (sesto pesista di ogni epoca) e già medaglia d’oro due anni prima ai Mondiali di Londra, dopo aver conquistato il bronzo olimpico di Rio. Tanti rivali europei per il 29enne neozelandese: dal campione continentale di Berlino 2018 Michal Haratyk (Polonia, 22,32 PB) all’oro europeo indoor Tomas Stanek (Repubblica Ceca) e in chiave azzurra il fiorentino Leonardo Fabbri capace di 21,99 nella scorsa stagione a Padova dopo il record italiano indoor di 21,59 a Stoccolma. “È uno dei sogni che ho sempre avuto e che si avvera, gareggiare nel ‘mio stadio’ a casa mia - commenta Fabbri sul sito della Fidal - Purtroppo la pandemia non farà essere presenti tante persone che avrei voluto accanto a me in pedana, ma lancerò anche per loro, in qualche modo ci saranno ugualmente”. Tra i partecipanti anche il croato Filip Mihaljevic, il polacco Konrad Bukowiecki e l’altro azzurro Zane Weir, 21,11 nella stagione invernale. 

Questo evento sarà seguito da Rai 3 con due ore e mezza di diretta televisiva dalle ore 20 alle 22.30. Quattordici le gare in programma al Golden Gala Pietro Mennea 2021: per gli uomini 100, 400, 5000, 110 ostacoli, 3000 siepi, alto e peso, per le donne 200, 1500, 100 ostacoli, 400 ostacoli, asta, lungo e disco.