Juventus-Fiorentina, il gol di Alex Sandro
Juventus-Fiorentina, il gol di Alex Sandro

Torino, 20 aprile 2019 - Finisce come da copione, con lo scudetto alla Juventus, ma la Fiorentina non ha fatto da spettatrice e avrebbe meritato decisamente di più. Soprattutto nel primo tempo, ma a tratti anche nella ripresa, la Fiorentina mette in difficoltà la Juventus e crea diverse occasioni da gol, colpendo un palo e una traversa con un Chiesa in grandi condizioni. La nota lieta in casa viola è la prestazione incoraggiante in vista della semifinale di ritorno in Coppa Italia di giovedì 25 a Bergamo. 

Juventus-Fiorentina, Montella: "Meritavamo di più"

Partenza a razzo della Fiorentina Fiorentina in casa della Juventus: al 3' azione sulla destra di Chiesa, palla al centro e gol di Milenkovic. Al 10' azione in contropiede dei viola e palla buona per Mirallas che tira fuori.  Al 19' contropiede viola con Veretoput che ruba palla, ma Simeone spreca. Subito dopo è Bernardeschi a sfiorare il gol con un tiro secco leggermente deviato. 

E' una buona Fiorentina che tiene bene il campo, con ordine, si difende e riparte. Al 25' è ancora Fiorentina in contropiede, Mirallas serve Simeone che segna, ma l'argentino è in fuorigioco. I viola danno l'impressione di poter colpire sulle ripartenze, ma nell'ultimo passaggio manca sempre qualcosa. Al 31' è bellissimo il pallone in profondità di Benassi per Chiesa, ma il talento viola non riesce a controllare da ottima posizione. Al 34' è bravo Chiesa a controllare dal limite, il suo tiro si stampa sul palo.  A froza di sfiorare il gol, come accade spesso, si finisce per subirlo: al 37' su calcio d'angolo Alex Sandro anticipa tutti e batte Lafont.

I viola, però, insistono e al 42' ancora Chiesa (il migliore in campo) coglie una clamorosa traversa. Fiorentina anche sfortunata. Sfortuna che continua nella ripresa: all'8' grande azione di Ronaldo sulla destra, palla al centro e Pezzella devia la palla nella propria rete.

Al 12' i viola sono ancora pericolosi con un ottimo spunto di Dabo, palla al centro per Chiesa che è pericoloso, ma viene fermato dai difensori bianconeri. La Juve ora è più tranquilla e al 19' con Pjanici va vicino al gol, ma Lafont è bravissimo ad alzare in angolo.  Pensando alla semifinale con l'Atalanta, Montella fa respirare Chiesa (grande prestazione la sua) e inserisce Muriel al 20'. Poi è la volta di Gerson al posto di Benassi e di Edimilson Fermandes al posto di Mirallas.

Nel finale è Dabo che ha la palla buona per il pari, ma il portiere juventino fa una grande parata. 

Il tabellino

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Pjanic (20' st Bentancur), Emre Can, Matuidi; Cuadrado (41' st De Sciglio), Ronaldo, Bernardeschi (28' st Kean). Allenatore: Allegri

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Hancko;  Benassi (26' st Gerson), Veretout, Dabo; Mirallas (34' st Edimilson Fernandes), Simeone, Chiesa (20' st Muriel). Allenatore Montella.

Arbitro: Pasqua

Reti: 3' pt Milenkovic; 37' pt Alex Sandro; Pezzella (autorete) 8' st

Ammoniti: Gerson