Bonaventura (Germogli)
Bonaventura (Germogli)

Firenze, 13 gennaio 2021 -Una bella Fiorentina cade al 119' contro l'Inter e manca l'obiettivo del passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia. Resta, comunque, una bella prestazione nel secondo tempo e nei supplementari con Castrovilli in cattedra, Bonaventura protagonista, Amrabat efficace, Kouame rinvigorito dalla formula a due punte con Vlahovic brillante lottatore. Nel complesso, dopo il primo tempo i viola hanno giocato una  gran bella  partita e, forse, avrebbero meritato di più. In vista del campionato, comunque, si sono visti segnali positivi. 

Primo tempo -  Chance da titolare per  Kouame nella sfida di Coppa Italia che la Fiorentina gioca con l'Inter. Dopo l'iniezione di fiducia ottimismo (e punti) della vittoriosa sfida casalinga in campionato contro il Cagliari

A dare la carica alla squadra il patron viola Rocco Commisso appena giunto dagli Stati Uniti. Il tecnico viola, Cesare Prandelli, chiede ai suoi di giocare questa sfida a viso aperto e sceglie di far giocare alcuni uomini che finora hanno trovato poco spazio. Oltre al "portiere di Coppa", Terracciano, in attacco, come detto, gioca Kouame, con Eysseric a supporto. In difesa tocca a Martinez Quarta, dopo la buona prova (da subentrato) con il Cagliari. Sulla trequarti rientra Castrovilli, in mediana inizialmente Prandelli aveva scelto Borja Valero, ma un problema fisico nel riscaldamento ha portato alla scelta di Bonaventura..

Si gioca Fiorentina-Inter e i viola provano a sognare l'impresa in Coppa Italia. Per superare gli ottavi di finale occorre battere l'Inter e il compito è tutt'altro che facile. I nerazzurri hanno grande qualità in campo e in panchina. All'11' bella azione interista, con Lautaro Martinez lanciato in area di rigore viola, un intervento di Castrovilli evita il peggio.

A premere sono gli interisti che manovrano con fluidità da destra a sinistra, cercando gli inserimenti di Lautaro e Sanchez, ma non creando grandi pericoli. Ritmi molto  bassi, i viola agiscono in contropiede con troppa imprecisione. Kouame troppo isolato in avanti e poco incisivo.

Al 27' discesa sulla destra di Young, palla al centro molto pericolosa, salva Caceres. L'Inter continua a premere  alla ricerca del gol, mentre i viola sono in affanno.

Al 40' del primo tempo l'Inter passa in vantaggio su rigore realizzato da Vidal, rigore concesso per un intervento su Sanchez in uscita. Nell'azione l'interista  ha preso il palo dopo un tiro di Eriksen respinto male da Terracciano. Proteste viola, ma dopo il Var l'arbitro assegna il penalty. Dopo un minuto rigore per anche per i viola, ma il fallo su Kouame è obiettivamente inesistente e l'arbitro, consultando, il Var cambia idea. Il primo tempo si chiude sull'1-0 per gli ospiti. 

Secondo tempo - Nella ripresa serve un altro passo ai viola per trovare il pareggio e giocarsi il passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia.  Al 2', però, l'Inter ha un'occasione colossale per raddoppiare dopo il doppio liscio di Caceres e Quarta. Clamoroso l'errore di Lautaro Martinez da posizione perfetta.

Prandelli prova a correre ai ripari e toglie Caceres ed Eysseric (prova molto negativa) per inserire Venuti e Vlahovic, così i viola giocano con due punte. Sarà un caso (o forse no), ma dopo 4 minuti i viola pareggiano: all'11' dopo una lunga mischia in area dell'Inter, Kouame ha la palla buona e stavolta non sbaglia per l'1-1. I viola hanno, effettivamente, un altro passo e giocano alla pari con i nerazzurri. Conte gioca la carta di Lukaku e Hakimi, due pezzi da novanta.

Al 28' dopo uno scambio con Lukaku, proprio Hakimi sfiora il palo alla destra di Terracciano. Al 37' ottimo spunto di Bonaventura che impegna Handanovic. Le emozioni non mancano e al 40' Terracciano salva su Hakimi.

E' comunque una bella Fiorentina: al 41' sfuma di un soffio un contropiede promettente: lungo il passaggio di Bonaventura per Vlahovic. Castrovilli gioca una ripresa di grande qualità.

Tempi supplementari - Una bella Fiorentina nella ripresa (trasformata dai cambi dopo un primo tempo moscio) porta l'Inter ai supplementari nella sfida degli ottavi di finale di Coppa Italia.  Al 1' del primo tempo supplementare bello spunto di Venuti che impegna Handanovic. Al 2' un tiro cross di Perisic, deviato, finisce sulla traversa. Al 12' Sanchez di testa tira centrale e Terracciano para.  Ancora Terracciano respinge su Eriksen al 14'. 

All'11' del secondo tempo supplementare gran parata di Terracciano (di piede) su colpo di testa di Lukaku. A un minuto dal termine, al 119' la beffa per i viola: cross di Barella, Lukaku è tutto solo e di testa infila in gol. Protestano i viola per un presunto fallo su Quarta, ma l'arbityroconvalida.

Beffa amarissima per i viola che meritano gli applausi per la prestazione. Incoraggiante la trasformazione della squadra gigliata dopo un primo tempo anonimo. Con le due punte è sembrata tutta un'altra squadra, comunque tutti i viola dal secondo tempo in poi hanno giocato con molta determinazione e con coraggio giocando alla pari con l'Inter.

Il tabellino

FIORENTINA (3-4-2-1): Terracciano; MIlenkovic, Martinez Quarta, Igor; Caceres (7' st Venuti), Amrabat, Bonaventura, Biraghi; Eysseric (7' st Vlahovic) , Castrovilli; Kouame (7'n pts Callejon). Allenatore: Cesare Prandelli.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar (15' st De Vrij), Ranocchia, Kolarov; Young (23' st Hakimi), Gagliardini, Eriksen; Vidal (3' pts Brozovic), Perisic; Martinez (23' st Lukaku), Sanchez. Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: Massa di Imperia

Reti: 39' pt Vidal (rigore); 11' st Kouame; 14' sts Lukaku

Note: ammoniti Eysseric, Bonaventura, Skriniar, Kouame, Eriksen, Igor, Vidal, Hakimi,  Sanchez, Lukaku