NICCOLO' GRAMIGNI
Cultura e spettacoli

500 persone in Piazza Ognissanti a Firenze per la cena a favore dell’Att

Il ricavato a sostegno delle cure domiciliari gratuite per i malati oncologici

Un momento della serata

Un momento della serata

Firenze, 3 luglio 2024 - Ieri, 2 luglio, la piazza fiorentina di Ognissanti ha ospitato la "Cena sotto le Stelle" organizzata dall’Associazione Borgognissanti a favore dell’Associazione Tumori Toscana. Più di 500 persone, si legge in una nota, hanno risposto, con grande entusiasmo e partecipazione, all’appello per sostenere i malati di tumore curati a casa gratuitamente dall’Att. A fare gli onori di casa Fabrizio Carabba, presidente dell’Associazione Borgognissanti, insieme a Giuseppe Spinelli, presidente dell’Att. Per l’occasione Sara Funaro, sindaca di Firenze, ha portato il suo saluto a tutta la piazza. Presenti fra gli altri anche Stefania Saccardi, vicepresidente della Regione Toscana, Giovanni Francesco Adamo, comandante dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche e Guillaume Rousson, console generale di Francia a Firenze. I fondi raccolti durante la Cena saranno destinati al progetto over 70 dedicato agli anziani malati di tumore.

"Il 64% dei circa 365.000 nuovi casi di tumore che si registrano ogni anno in Italia – ha spiegato Spinelli - riguarda persone sopra i 70 anni, il cancro si potrebbe quindi definire anche una malattia della terza età. Nell’anziano si riscontrano spesso altre patologie, talvolta croniche, depressione, disturbi cognitivi; inoltre i farmaci assunti possono interferire con le cure anticancro. Da qui la necessità di proporre un approccio mirato che tenga conto delle esigenze specifiche di malati doppiamente fragili, per l’età e per la malattia".

"Si è rinnovato, come ogni anno, la gioia e l’emozione di ritrovare tanti amici che sono la grande forza di questa cena che ha come obiettivo quello di aiutare chi sta affrontando il duro percorso della malattia oncologica”, queste le parole di Fabrizio Carabba.

La serata è stata condotta da Kagliostro con Letizia Dei che si è esibita anche come cantante, presentando una canzone del suo nuovo album. Il Duo Ariadna ha dato vita a spettacoli di danze con hula hoop luminosi e performance di fuoco a terra. “La cena in piazza Ognissanti è ormai un appuntamento che richiama ogni anno tantissime persone, animate dal desiderio di dare una testimonianza di solidarietà concreta – ha concluso Spinelli -. Ringrazio Fabrizio Carabba, i partner, le istituzioni e tutti gli ospiti che anche quest’anno si sono stretti in un forte abbraccio attorno ai malati di tumore e alle famiglie”.