Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
15 giu 2022

A Nardella la Legion d'onore francese

"Per l'impegno ad accrescere l'amicizia tra Italia e Francia, sia come sindaco di Firenze sia come presidente di Eurocities"

15 giu 2022
featured image
L'ambasciatore Masset e il sindaco Nardella
featured image
L'ambasciatore Masset e il sindaco Nardella

Firenze, 15 giugno 2022 - Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha ricevuto l'onorificenza di Cavaliere della Legion d'Onore dall'ambasciatore francese in Italia, Christian Masset, per l'impegno ad «accrescere l'amicizia tra Italia e Francia, sia come sindaco di Firenze sia come presidente della più importante organizzazione di sindaci europei, Eurocities». Lo rende noto l'Ambasciata francese sottolineando che alla cerimonia, a Palazzo Farnese, hanno partecipato vari rappresentanti politici e di istituzioni culturali, italiani e francesi, nonché importanti imprenditori, fra i quali il ministro degli esteri Luigi Di Maio, il segretario del Pd Enrico Letta, l'ad della Rai Carlo Fuortes, gli architetti Massimiliano e Doriana Fuksas, la Direttrice generale del Dis Elisabetta Belloni, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze Luigi Salvadori e il CEO e fondatore di Tod's, Diego Della Valle.

L'ambasciatore «ha voluto rendere omaggio alla carriera di Nardella» sottolineando il suo impegno per «sviluppare la cooperazione culturale, economica e politica tra Italia e la Francia» e il suo importante legame con il Paese d'oltralpe. Nardella ha ringraziato «il Presidente della Repubblica Emmanuel Macron e l'Ambasciatore Masset per la prestigiosissima onorificenza. La vivo come una spinta a intensificare sempre di più i rapporti tra la città di Firenze e la Francia, per essere all'altezza di legami storici e solidi che risalgono a molti secoli fa. La vivo anche come un riconoscimento all'intera comunità fiorentina per aver incessantemente coltivato negli ultimi anni relazioni culturali, economiche e più in generale sociali con la comunità francese presente nel nostro territorio provinciale e nazionale». Masset ha poi ricordato «l'ambiziosa visione dell'Europa» di Nardella, «ulteriore punto in comune con la Francia che ha posto questa visione al centro del suo programma per la Presidenza dell'Ue: costruire l'Europa, tra nazioni, culture e popoli diversi attraverso le città che la compongono, è una sfida immensa, un sogno formidabile che lei incarna anche oltre Firenze», ha concluso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?