Daniele Martini di fronte a Johnny Bruschetta
Daniele Martini di fronte a Johnny Bruschetta

Francesco Marinari

Twitter: @framar1977

Firenze, 28 luglio 2015 - Cambiare vita e fare un salto nel buio. Seguire le proprie passioni abbandonando quelle che fino a quel momento erano le sicurezze. Lo ha fatto un imprenditore, che ha lasciato la fiorente azienda di cui era massimo dirigente per dedicarsi anima e corpo al suo sogno: la ristorazione, aprire locali, far star bene le persone con piatti semplici ma di qualità. E la storia del fiorentino Daniele Martini.

La cui professione nel ramo logistica sembra ormai acqua passata. Ha aperto da poco Johnny Bruschetta, un locale in via de' Macci in cui si servono bruschette e altri piatti della tradizione toscana. Con un occhio, manco a dirlo, alla praticità e alla... logistica. Visto che grazie alle nuove tecnologie sarà possibile ritirare in maniera velocissima il proprio take away. "La mia passione era questa. I freddi numeri aziendali, un certo tipo di vita non mi andava più.

Avevo questo sogno e sto cercando di realizzarlo, anche con la prossima apertura di un locale all'estero", dice Martini, con un passato in Confindustria. Un tempo, appunto, passato. La giacca e la cravatta ha fatto spazio a grembiule. Non c'è più soltanto il computer, ci sono piatti, una cucina e le pareti colorate del locale. E il pizzetto adesso si è trasformato in una barba molto hipster, ma che si intona perfettamente con il tipo di locale che l'ex industriale aveva in mente. La tipica ospitalità toscana che adesso sbarca all'estero, a Londra.

Ma anche la tipica puntualità londinese che sbarca a Firenze. Sì perché in qualche modo Martini ha portato la sua esperienza di logistica nella ristorazione. "A Londra non si ha tempo da perdere. Presto Jhonny Bruschetta avrà un suo take away. Sarà possibile ordinare via internet e in pochi minuti venire a ritirare semplicemente presentando il Qr Code (un codice già molto usato dalle compagnie aeree per i check in istantanei.  "Per il locale di Londra siamo già a un buon punto, faccio la spola con l'Inghilterra", dice il neo-ristoratore.

Si occupava di numeri e persone (con centinaia di dipendenti sotto di lui). Ma mentre lo faceva, pur con grande competenza, pensava alle sue vere passioni. Un sogno che ha trasformato in realtà, fiducioso che le sue nuove aziende andranno bene. E che una volta di più la sapienza toscana nel servire piatti di qualità conquisterà l'estero, come già ha fatto in tante occasioni. 

Un locale, Johnny Bruschetta, proiettato nel futuro: il progetto del ristorante è andato di pari passo con lo sviluppo dei social. Twitter, Facebook e Instagram sono un preziosissimo supporto pubblicitario. Daniele Martini ha realizzato il suo sogno. Lasciare la giacca, indossare il grembiule. Uno stimolo per chi vuole dare una svolta alla sua vita.