Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 mag 2022

Il gran ritorno di Savonarola in San Marco

18 mag 2022
duccio
Cronaca

Duccio

Moschella

Savonarola torna a San Marco. Nel suggestivo chiostro del Museo, accanto alla Basilica ed al Convento domenicano di cui fu priore, la mattina di domenica prossima, alle 11, verrà messo in scena “Gentilissima mia signora madre” di Vincenzo Arnone, parte del dramma in due atti dello stesso autore già rappresentato in passato con successo al Teatro Reims e nella Sala d’Arme a Palazzo Vecchio. Con la regia di Sergio Amato, stavolta avrà per protagonisti Adele Scuderi, Sergio Amato e Chiara Remorini. L’evento religioso-artistico si tiene grazie alla disponibilità dimostrata dal direttore del Museo, Angelo Tartuferi.

“Gentilissima mia Signora Madre” costituisce l’aspetto più umano e intimo che percorre i sentimenti del celebre figlio verso la madre. L’Epistolario - ricreato e rielaborato nello stile arcaico da parte di Arnone - intende entrare nelle pieghe della vita personale, comunitaria del Savonarola, ma anche in quella religiosa, politica e sociale della Firenze di fine Quattrocento, in modo particolare dell’anno 1492, allorquando muore Lorenzo dei Medici e la città intera sembra turbata, come orfana di una guida. Vincenzo Arnone, sacerdote-scrittore e autore di vari volumi di carattere narrativo, saggistico, ha pubblicato due libri in cui ha raggruppato i suoi testi teatrali. L’ultimo, “La Figlia del vento”, è stato rappresentato il 12 novembre scorso da Silvia Budri, nella chiesa romanica San Nicola della Valle dei Templi di Agrigento, mentre ora è nelle librerie l’ultimo suo romanzo, “La Saga dei Tomasi”. Laureato in lettere moderne all’università La Sapienza di Roma, si occupa di tematiche letterarie e religiose, nella saggistica e nella narrativa. Nell’ambito del Sinodo diocesano di Firenze che si è tenuto per volontà del cardinale arcivescovo di allora, Silvano Piovanelli, dal 1989 al 1992, ha curato il Gruppo sinodale degli scrittori fiorentini (Luzi, Pampaloni, Saviane, Doni).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?