Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

"Corri a donare" Ecco i gilet solidali

La scritta impressa sull’indumento regalato dall’Avis alle donne che si ritrovano per passeggiare "Serve per sensibilizzare"

L’Avis di Vinci ha preparato alcuni gilet per sensibilizzare alla donazione
L’Avis di Vinci ha preparato alcuni gilet per sensibilizzare alla donazione
L’Avis di Vinci ha preparato alcuni gilet per sensibilizzare alla donazione

"Corri a donare". È la scritta che compare dietro i 23 gilet antivento che l’Avis comunale Vinci ha deciso di regalare alle ‘Corridore’. Un gruppo di donne che si incontra durante la settimana per andare a camminare o correre insieme, portando così in giro l’invito per chiunque a donare il sangue. "L’iniziativa – spiega il presidente dell’Avis di Vinci Angelo Marinelli – è partita da qualche giorno e nasce proprio per far capire l’importanza della donazione e il senso di responsabilità che ognuno di noi dovrebbe avere in questo momento storico così drammatico. Il nostro è un invito a donare ovunque ci sia una strada da percorrere". Correre a donare il sangue in un periodo in cui, come dice ancora Marinelli, i numeri delle donazioni continuano a scendere.

Il centro nazionale sangue dell’Istituto Superiore di Sanità ha certificato una contrazione della raccolta di sangue e plasma sull’intero territorio italiano pari al 10% in meno nel primo bimestre 2022, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In Toscana sono circa mille i malati a rischio che si sottopongono frequentemente a cicli trasfusionali. "A Vinci quest’anno è andata leggermente meglio del 2021 con 320 donatori. Il 2020 invece è stato un anno difficile, ricordo che spesso accompagnavo io stesso le persone a donare il sangue all’ospedale". Un impegno che l’Avis di Vinci continua a portare avanti senza demordere e che assume un significato ancora più speciale in vista della festa della mamma, l’8 maggio, perché vede protagoniste di questa iniziativa donne che sono anche mamme. Ma non è l’unica idea che l’Avis ha messo in campo negli ultimi mesi.

"Il 19 dicembre dello scorso anno - continua Marinelli - in occasione del 15esimo anno della fondazione della nostra sezione abbiamo voluto sottolineare questa ricorrenza donando una panchina inclusiva predisposta e realizzata per i diversamente abili che è stata poi posizionata nel parco dei Mille a Spicchio". E in programma c’è una festa il 20 giugno dedicata ai donatori che si sono contraddistinti, mentre un’altra idea è quella di organizzare una donazione di massa al centro trasfusionale dell’ospedale. Si può andare a donare il sangue tutti i giorni, incluso il sabato, dalle 7 alle 11 al centro trasfusionale dell’ospedale di Empoli.

Ludovica Criscitiello

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?