"Tanti animali recuperati hanno subìto soprusi"

Abbiamo intervistato le volontarie di un gattile e di un canile a Empoli per conoscere il loro lavoro. Salvano circa 50 cani all'anno e molte cucciolate di gatti abbandonati. Prima di dare un animale in adozione, verificano l'ambiente e il padrone. Vengono adottati mediamente 20-30 cani e oltre 150 gatti ogni anno. Organizzano eventi aperti al pubblico, come la Festa del cane bastardino e l'Open Day al canile comunale.

"Tanti animali recuperati hanno subìto soprusi"
"Tanti animali recuperati hanno subìto soprusi"

Per conoscere l’opinione di chi opera in questo campo, abbiamo intervistato le volontarie Tiziana Scarselli per il gattile di Empoli e Cinzia Cartacci per l’associazione Arca, che gestisce il canile empolese.

Quanti animali salvate all’anno?

"Il canile accoglie cani dal Circondario, circa 50. Salviamo molte cucciolate di gatti abbandonate e censiamo le colonie feline".

È mai capitato che qualcuno prendesse un animale per poi maltrattarlo?

"Sì, ma prima di dare un animale in adozione, noi osserviamo l’ambiente che lo ospiterà e il padrone, per essere sicuri il più possibile che vada a vivere in un ambiente sano".

Perché avete deciso di fare volontariato?

"Abbiamo da sempre voluto aiutare i nostri amici a quattro zampe. Fare volontariato è bellissimo".

Quanti animali vengono adottati in media ogni anno? "Dai 20 ai 30 cani. Non molti, perché quasi tutti sono anziani o malati, mentre chi vuole adottare vorrebbe cuccioli. I gatti dati in adozione sono oltre 150".

Avete in programma qualche evento aperto al pubblico?

"Il gattile è aperto ogni giorno. Il 2 marzo ci sarà la 42esima Festa del cane bastardino al Palazzo delle Esposizioni di Empoli e il 19 maggio l’Open Day al canile comunale. Siete tutti invitati!".