Serata violenta, scoppiano due liti . Oltre alle botte spunta un coltello

Parapiglia in via Ricasoli vicino alla stazione ferroviaria. Interviene la polizia che identifica i responsabili

Serata violenta, scoppiano due liti . Oltre alle botte   spunta un coltello

Serata violenta, scoppiano due liti . Oltre alle botte spunta un coltello

EMPOLI

Serata molto movimentata quella di venerdì scorso nella zona di via Ricasoli, a due passi dalla stazione ferroviaria. Nei pressi di un frequentato locale sono scoppiate due violente liti, a distanza di pochi minuti l’una dall’altra. Nella seconda colluttazione pare sia spuntato anche un coltello, ma non è chiaro se sia stato usato solo per intimidire o sia partito anche un fendente. Ma riavvolgiamo il nastro della serata. Erano circa le 22 quando due giovani, uno dei due minorenne, hanno iniziato a fronteggiarsi. Cosa abbia scatenato il diverbio non è chiaro, forse una provocazione verbale accompagnata da un bicchiere di troppo. Fatto sta che i due sono venuti alle mani. La situazione stava degenerando e per evitare in peggio qualcuno ha chiamato la polizia. Gli agenti giunti sul posto sono riusciti a individuare e identificare uno dei due protagonisti della lite, mentre l’altro è riuscito a fuggire. Non passano più di dieci minuti che sempre nella stessa zona scoppia un’altra zuffa, stavolta tra cittadini stranieri. In questo caso sembra che la lite sia riconducibile a motivi di spaccio, una sorta di contesa del territorio. Anche in questo caso l’arrivo della polizia ha raffreddato gli animi. I due contendenti sono stati identificati e denunciati.

Purtroppo non è la prima volta che in questa zona si registrano risse o animate dispute per futili motivi. L’ultima che si ricorda in modo particolare, perché era stata ripresa da un cittadino e il video era stato pubblicato sui social, risale allo scorso 4 novembre, quando, tra l’altro, era in corso l’allerta meteo. Una decina di persone era rimasta coinvolta in una rissa avvenuta all’esterno di un pub nei pressi della stazione di Empoli. Nel video si vedevano diversi ragazzi che si scagliano violentemente contro una persona, visibilmente agitata, utilizzando le sedie del locale come arma. Il ragazzo veniva ripetutamente colpito con sedie di plastica e di legno, pugni, schiaffi e calci. Qualche settimana fa nel medesimo locale una persona era entrata brandendo una mazza da baseball sbattendola sul bancone, creando paura tra i presenti. L’uomo si era poi allontanato.

Irene Puccioni