Più sicurezza per i pedoni. Nuova Ztl e limiti di velocità: "Abbiamo ascoltato i cittadini"

L’amministrazione comunale ha messo in atto un duplice provvedimento in via IV Novembre . Il sindaco Torchia: "Le zone 30 in certi casi ottimizzano la circolazione e riducono l’incidentalità". .

Più sicurezza per i pedoni. Nuova Ztl e limiti di velocità: "Abbiamo ascoltato  i cittadini"
Più sicurezza per i pedoni. Nuova Ztl e limiti di velocità: "Abbiamo ascoltato i cittadini"

Via IV Novembre è ormai pronta a diventare una zona a traffico limitato, prevedendo anche l’entrata in vigore di una "zona 30" valida per gli utenti che potranno accedervi. Lo ha deciso l’amministrazione comunale, decretando lo scorso 5 febbraio l’istituzione permanente della ztl e dei limiti di velocità. Un duplice provvedimento per "garantire una maggior sicurezza dei pedoni", stando a quanto si legge dal documento. Il transito in via IV Novembre sarà quindi limitato ad autoveicoli e motoveicoli autorizzati e ai veicoli di servizio per le persone invalide, di soccorso, emergenza e polizia. I parcheggi presenti saranno esclusivamente riservati ai residenti, gli stessi che potranno richiedere autorizzazioni al transito e al parcheggio nell’area (con validità di tre anni dalla data del rilascio). L’iter burocratico è praticamente concluso: manca solo la segnaletica stradale in fase di allestimento. La ztl – zona 30 potrebbe entrare in vigore già partire dalla prossima settimana. "Una decisione che abbiamo preso tenendo conto anche delle segnalazioni dei residenti – spiega il sindaco Giuseppe Torchia – per quel che concerne le zone 30, reputo che in determinati contesti possano essere più che utili per ottimizzare la circolazione e ridurre l’incidentalità".

Sotto questo punto di vista le ultime statistiche Aci riguardanti il 2022 che coinvolgono direttamente o indirettamente il Comune di Vinci parlano di quattro incidenti sulla Sp43 di Pietramarina e di due sulla Sp123 Lamporecchio–Vinci. Una situazione nel complesso sotto controllo, fatta magari eccezione la Sp13 Montalbano sulla quale sono stati riscontrati venti sinistri (ma che riguarda comunque più Comuni). L’attenzione sotto il profilo della sicurezza stradale resta però massima.