Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Non studiano e non cercano lavoro Nascono i percorsi d’aiuto

Il fenomeno dei "Neet" è in crescita sul territorio. Il Comune risponde ad Anci

Sono 10.531 nell’Empolese Valdelsa i giovani intercettati dai centri per l’impiego di Empoli e Castelfiorentino che non studiano, non lavorano e non frequentano corsi di istruzione o formazione. Sono i cosiddetti Neet, acronimo inglese che sta per "Not in employment, education or training". Si tratta di numero piuttosto significativo se rapportato al dato dell’intera provincia di Grosseto (8.979) e di Massa (7.930).

Negli ultimi due anni, inoltre, è emersa con chiarezza una situazione di forte disagio occupazionale giovanile sul territorio dell’Unione dei Comuni. Per arginare il fenomeno a Empoli è nato il progetto Hub che contribuisce, nella fascia di popolazione tra i 16 e i 35 anni, alla creazione di percorsi di ricerca di un lavoro, ma anche di sviluppare personali progetti e idee. L’impegno dell’amministrazione comunale rispetto a questa forma di disagio ha permesso di acquisire i requisiti necessari per sì che l’ente potesse essere inserito nell’elenco dei Comuni partecipanti al percorso di formazione e accompagnamento sui Neet promosso da Anci. Si tratta di un percorso completo in cui i Comuni partecipanti possono avvalersi di enti e associazioni dotate di specifiche figure professionali. Il percorso, che si avvierà dopo la pubblicazione dell’elenco sul sito dell’Anci, avrà una durata dai 3 ai 4 mesi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?