L'Arno a Firenze
L'Arno a Firenze

Firenze, 4 gennaio 2021 - Attivare, fin dai prossimi giorni, l’iter per mettere a punto entro la fine dell’anno due nuovi Piani di gestione per l'intero territorio dell'Autorità di bacino distrettuale dell'Appennino Settentrionale. È quanto stabilito nel corso della Conferenza istituzionale permanente dell’ente, in cui sono stati adottati, come richiesto dall’Europa, i progetti di Piano di Gestione delle acque (Pga) e di Piano Gestione Rischio alluvioni (Pgra). La conferenza si è tenuta nei giorni scorsi alla presenza dei sottosegretari di Stato, Roberto Morassut e Salvatore Margiotta, del capo dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli, e degli assessori della Regione Toscana, Monia Monni, e della Regione Liguria, Giacomo Raul Giampedrone.

«Si tratta di un lavoro lungo e complesso, per il quale ringrazio i tecnici regionali e del Ministero che vi hanno collaborato - ha detto Massimo Lucchesi, Segretario Generale dell'Autorità -. Questo primo traguardo troverà il suo completamento nel corso del 2021, anche grazie all'attività di consultazione e informazione degli stakeholders. C'è, quindi, ancora tanto da fare». Sui documenti dei progetti di Piano è in corso la verifica di assoggettabilità a Valutazione ambientale strategica. A breve, saranno attive varie forme di consultazione e informazione, anche online. «L'invito a tutti è di andare avanti sulla strada intrapresa - ha concluso Lucchesi -, per arrivare a dicembre 2021 con due nuovi Piani di gestione per l'intero territorio distrettuale».

Lisa Ciardi