L’Istituto di Agazzi presenta la seconda edizione del convegno “NOE”

La città di Arezzo ospiterà un evento di spessore nazionale sul tema “Disabilità intellettiva e lavoro”

convegno

convegno

Arezzo, 1 febbraio 2024 – Una giornata di studio e confronto su “Disabilità intellettiva e lavoro”. L’Istituto “Madre della Divina Provvidenza” dei Padri Passionisti di Agazzi ha avviato, in sinergia con la Fondazione Arezzo Comunità, il percorso che condurrà verso la seconda edizione di “NOE - No One Excluded” che riunirà relatori dall’Italia e dall’estero per approfondire modelli di intervento e sistemi di welfare per una reale affermazione dei diritti di tutti. L’appuntamento, fissato dalle 8.30 alle 17.30 di giovedì 18 aprile al teatro “Pietro Aretino”, ambisce a confermare la città di Arezzo come un vero e proprio laboratorio di idee, formazione e scambio di buone pratiche attraverso la presenza di ricercatori, docenti, medici, psicologi, familiari, persone con disabilità e rappresentanti delle istituzioni.

Il fulcro intorno a cui ruoteranno gli interventi di “NOE” sarà l’articolo 27 della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità che stabilisce il valore di un lavoro liberamente scelto o accettato per favorire inclusione, accessibilità, acquisizione di nuove capacità e uguaglianza di opportunità. Questo ambito verrà inquadrato all’interno del più generale Progetto di Vita delle persone con disabilità intellettive in cui considerare bisogni, diritti e percorsi di assistenza nel rispetto di autodeterminazione, aspirazioni e desideri, con la giornata che permetterà di condividere le evidenze scientifiche e empiriche emerse da progetti di inserimento lavorativo più o meno supportato finalizzati a non far sentire “nessuno escluso”. L’Istituto di Agazzi è, da sempre, particolarmente sensibile verso l’affermazione del diritto al lavoro per i propri utenti attraverso il coinvolgimento di aziende e cooperative del territorio, oltre alla recente attivazione del laboratorio 27Lab dedicato proprio alla creazione di nuove opportunità professionali per persone con disabilità. Per informazioni e iscrizioni è possibile scrivere a [email protected] o contattare il 335/620.69.25.