Lavori di consolidamento dei viadotti sulla SS71. Accolte alcune proposte di Confartigianato

Francesco Meacci e Roberto Biancucci "Fondamentale un parcheggio scambiatore a fondo valle"

biancucci-meacci

biancucci-meacci

Arezzo, 23 febbraio 2024 – Importanti novità in arrivo per la viabilità casentinese. Dal mese di marzo fino a novembre alcuni tratti saranno percorribili in senso unico alternato.

“Nei pressi dell'uscita per Capolona sulla strada statale 71 e alle porte di Rassina, verranno eseguiti dei lavori di consolidamento di due viadotti”, spiega Francesco Meacci, coordinatore della federazione trasporti di Confartigianato Imprese Arezzo. “Ci siamo confrontati con la Regione e la Provincia che hanno relazionato sugli importanti cantieri che andranno a toccare la viabilità della 71. Sono entrambe opere essenziali per la manutenzione del tratto viario che richiederanno un sacrificio da parte di chi ogni giorno percorre quel tratto di strada”, spiega Meacci.

"È importante informare tutti gli aderenti alla nostra categoria su quanto succederà nei prossimi mesi, suggerendo di utilizzare quel percorso solo in casi di necessità. La chiusura di un senso di marcia – Precisa Roberto Biancucci Responsabile Confartigianato Area Casentino – creerà sicuramente delle difficoltà e il prolungarsi dei tempi di percorrenza”.

Il confronto tra Confartigianato e le istituzioni è stato utile anche per mettere sul tavolo una proposta che potrebbe rivelarsi di grande utilità non solo nel periodo di apertura dei cantieri, ma anche per il futuro.

“Abbiamo deciso di metterci all'opera per la ricerca di un'area idonea per il parcheggio dei mezzi pesanti”, annuncia Meacci. “Sono al vaglio più ipotesi e la finalità è quella di creare un parcheggio scambiatore dove poter lasciare i mezzi non carichi di tutti quei lavoratori che abitano in Casentino” sottolinea Meacci. “La possibilità di poter percorrere i tratti di strada interessati dalle interruzioni, con un mezzo leggero potrà essere sicuramente una ottima soluzione per rendere il traffico più scorrevole e permettere a tutti i fruitori di limitare i tempi di percorrenza”, aggiunge Biancucci.

“Le istituzioni competenti hanno accettato con entusiasmo la nostra proposta ed è per questo che grazie alla collaborazione dei sindaci del territorio, ci prefiggiamo di trovare una giusta soluzione in tempi brevissimi”, concludono i responsabili di Confartigianato imprese Arezzo.