Firenze, 17 maggio 2021 - Non sarà possibile salutare i corridori e chiedere autografi o guardarli da vicino. Non sarà possibile andare fuori dai loro hotel. Ma nonostante questo, nonostante le norme anti-covid, il Giro d'Italia è pronto a tornare in Umbria e Toscana per tre tappe spettacolari a partire da lunedì 17 maggio.

Il Giro resterà in Umbria e Toscana per ben quattro giorni, fino a giovedì, contando anche che martedì ci sarà il primo giorno di riposo dei tre a disposizione dei corridori nelle altrettante settimane di corsa. Un appuntamento sempre molto amato il Giro.

image

Le nove tappe corse fin qui hanno mostrato un'Italia in festa, seppur rispettando il distanziamento: tanta gente sulle strade ma senza esagerare. Tanti striscioni, palloncini e allestimenti delle vetrine dei negozi: ovunque un solo colore, il rosa appunto. Torna dunque l'emozione di veder sfilare i grandi campioni. Da Bernal a Nibali, da Ciccone a Remco Evenepoel, non c'è che l'imbarazzo della scelta. 

Lunedì 17 maggio L'Aquila-Foligno

L'ingresso in Umbria avviene lunedì 17 maggio con la L'Aquila-Foligno, tappa breve, da 139 km, prima del giorno di riposo. Il Giro entrerà in Umbria dalla provincia di Terni, da Piediluco, per poi andare in provincia di Perugia. Ci sarà il passaggio da Campello sul Clitunno, quindi Sant'Eraclio e Foligno: un arrivo per velocisti, visto che le salite sono nella prima parte della tappa. Se il gruppo si ricompatterà, sull'arrivo di Foligno sarà spettacolo. Il via alla tappa da L'Aquila è alle 13.40. Il Giro dovrebbe arrivare a Foligno pcoo dopo le 17.

Martedì 18 maggio: giorno di riposo

E' il primo dei giorni di riposo del Giro 2021. I corridori lo passeranno in Umbria, il giorno prima della tappa Perugia-Montalcino, che porterà all'ingresso in Toscana. 

Mercoledì 19 maggio Perugia-Montalcino

Si parte dall'Umbria e si arriva in Toscana: la Perugia-Montalcino (162 km)è una tappa spettacolare, con diversi tratti di sterrato in provincia di Siena. L'arrivo a Montalcino non è certo per velocisti: il Passo del Lume Spento, salita finale prima della cittadina senese, è adatta ai finisseur e non mancheranno le sorprese. Dopo la partenza da Perugia e il passaggio da Ellera e Magione, si entra in Toscana dalla provincia di Siena. Vengono toccati tra gli altri gli abitati di Chianciano Terme, San Quirico d'Orcia e Buonconvento. Arrivati a Montalcino ci sarà un circuito, da fare una sola volta. Partenza della tappa alle 12.55, l'arrivo è previsto attorno alle 17. 

Giovedì 20 maggio Siena-Bagno di Romagna

La Siena Bagno di Romagna (212 km) sarà una tappa ricca di spettacolo per le salite appenniniche ma anche ricca di significato: la partenza è da piazza del Campo. E c'è il passaggio da Firenze, per poi dirigersi verso Pontassieve e affrontare salite mitiche, come il passo della Consuma e il passo della Calla. Poi il gruppo punterà deciso verso la Romagna. La partenza è prevista per le 11.20. L'arrivo tra le 16.54 e le 17.36.