Elezioni 2019, un seggio fiorentino (foto NewPressPhoto)
Elezioni 2019, un seggio fiorentino (foto NewPressPhoto)

Firenze, 27 maggio 2019 - Il dato definitivo dell'affluenza in Toscana alle 23 è in lieve calo rispetto alla consultazione del 2014. Il dato è del 65,79% contro il 66,69% della tornata precedente.

L'AFFLUENZA IN UMBRIA (clicca qui)

L'AFFLUENZA A LA SPEZIA (clicca qui)

Ecco il dato dell'affluenza alle 23 per quanto riguarda le europee provincia per provincia: 

Firenze: 70,21% (70,76% precedenti elezioni )

Arezzo: 66,97% (68,71%)

Grosseto: 62,30% (64,44%) 

Livorno: 66,01% (67,67%)

Lucca: 57,96% (57,21%)

Massa Carrara: 54,90% (55,78%)

Pisa: 67,20% (67,64%)

Pistoia: 62,75% (65,63%)

Prato: 69,32% (69,31%)

Siena: 69,69% (71,42%)

Ecco l'affluenza delle comunali in Toscana alle 23:

Firenze: 69,70% (70,04%)

Arezzo: 72,17% (73,75%)

Grosseto: 71,29% (73,08%)

Livorno: 65,37% (66,82%)

Lucca: 63,58% (65,09%)

Massa Carrara: 65,46% (68,01%)

Pisa: 70,82% (72,18%)

Pistoia: 66,81% (69,01%)

Prato: 68,33% (69,49%)

Siena: 71,32% (73,40%)

 Alle 12, primo rilevamento dell'affluenza al voto per le elezioni europee e amministrative 2019, in Toscana ha votato per le europee il 19,89 % degli elettori mentre per le amministrative il 21,31%. La provincia con l'affluenza più alta per le europee è Firenze con il 22,02%, quella con l'affluenza più bassa è Massa-Carrara con il 15,56%. Per le comunali invece maggior affluenza nella provincia di Grosseto col 23,92% mentre il minor dato è stato registrato a Lucca col 18,86%. Le foto del voto a Firenze

Ecco il dato dell'affluenza alle europee alle ore 12 nelle province toscane: 

Firenze 22,02%

Arezzo 18,95%

Grosseto 20,16%

Livorno 21,58%

Lucca 16,77%

Massa Carrara 15,56%

Pisa 19,79%

Pistoia 18,56%

Prato 20,40%

Siena 20,47%

Ecco il dato dell'affluenza alle 19 per quanto riguarda le europee provincia per provincia: 

Firenze:  57,75 (precedenti elezioni 53,01)

Arezzo:  54,29 (49,94)

Grosseto: 51,29 (48,77) 

Livorno: 54,76 (51,08)

Lucca: 47,02 (41,33)

Massa Carrara: 43,13 (39,63)

Pisa: 53,29 (48,66)

Pistoia: 50,76 (47,78)

Prato: 56,69 (51,20)

Siena: 55,98 (53,21)

Ecco l'affluenza delle comunali in Toscana alle 19:

Firenze: 57,40%

Arezzo: 58,75%

Grosseto: 60,04%

Livorno: 54,31%

Lucca: 53,51%

Massa Carrara: 53,87%

Pisa: 56,71 %

Pistoia: 55,31

Prato: 56,05%

Siena: 57,44%

 

 Alle 12, primo rilevamento dell'affluenza al voto per le elezioni europee e amministrative 2019, in Toscana ha votato per le europee il 19,89 % degli elettori mentre per le amministrative il 21,31%. La provincia con l'affluenza più alta per le europee è Firenze con il 22,02%, quella con l'affluenza più bassa è Massa-Carrara con il 15,56%. Per le comunali invece maggior affluenza nella provincia di Grosseto col 23,92% mentre il minor dato è stato registrato a Lucca col 18,86%. Le foto del voto a Firenze

Ecco il dato dell'affluenza alle europee alle ore 12 nelle province toscane: 

Firenze 22,02%

Arezzo 18,95%

Grosseto 20,16%

Livorno 21,58%

Lucca 16,77%

Massa Carrara 15,56%

Pisa 19,79%

Pistoia 18,56%

Prato 20,40%

Siena 20,47%

Il dato delle comunali

In Toscana alle 12 ha votato il 21,16% degli elettori

Firenze 21,93%

Arezzo 20,63%

Grosseto 23,92%

Livorno 21,41%

Lucca 18,86%

Massa Carrara 20,65%

Pisa 21,22%

Pistoia 21,75%

Prato 20,25%

Siena 20,85%

CURIOSITA' -  A Città di Castello, Luisa Zappitelli, 108 anni non ha mancato l'appuntamento elettorale. La signora ha partecipato ininterrottamente a tutte le consultazioni dell'Italia democratica, dal plebiscito del 1946 ad oggi. (Leggi l'articolo)

A Prato afflusso senza problemi ai seggi con un paio di eccezioni. Alla scuola Mascagni la Guardia di finanza, dopo una segnalazione di alcuni esponenti politici, ha verificato che un esponente Pd non facesse campagna elettorale. Al termine degli accertamenti il militante è rimasto al seggio. Alle Badie invece ci sono state file al seggio per le europee allestito per i rumeni con ripercussioni anche per il traffico.

La lunga fila di rumeni in via delle Badie (foto)

Caos in via delle badie per la lunga fila di rumeni in attesa di votare

Sono 189 su 273 i comuni della Toscana che oggi sono chiamati alle urne per l’elezione del sindaco. Un milione e 867mila elettori toscani avranno dunque due schede su cui votare: europee e amministrative (a Firenze, poi, si rinnovano anche i consigli di quartiere con elezione diretta del presidente). Oltre alle tre città capoluogo, sono trentacinque sono i municipi con più di 15mila abitanti.

EUROPEE - Elezioni europee nel Centro Italia: riflettori puntati sulla sfida tra le leader di Lega e Pd. Susanna Ceccardi, «leghista, irriverente e sognatrice» e Simona Bonafè, segretaria dem in Toscana, paladina della rinascita del centrosinistra ed europarlamentare uscente. Entrambe in lizza nella circoscrizione centrale (Toscana, Umbria, Marche e Lazio). Chi prenderà più preferenze?

Corrono per la Lega anche il consigliere regionale toscano Jacopo Alberti ed Elena Vizzotto mentre per i dem è in campo anche Nicola Danti, altro renziano, molto presente nella legislatura all’europarlamento appena chiusa.

Curiosità per la candidatura del M5S del sindaco uscente di Livorno Filippo Nogarin e di Silvia Noferi. La Sinistra mette in campo il fiorentino Tommaso Grassi mentre Forza Italia punta su mister preferenze Mario Razzanelli, sulla pratese, molto apprezzata, Rita Pieri e su Jacopo Maria Ferri. Più Europa punta su Marco Taradash e su Costanza Hermanin. E Fratelli d’Italia schiera Monica Baldi e il sindaco di Abetone e Cutigliano Diego Petrucci.