Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Calderini sbaglia il rigore, Arezzo giù a Badesse

Prima l’espulsione di Biondi, poi il penalty parato da Conti. Nel finale i padroni di casa passano. E ora il terzo posto torna in discussione

Cutolo in azione nella sfortunata gara di Badesse che ha visto gli amaranto andare al tappeto
Cutolo in azione nella sfortunata gara di Badesse che ha visto gli amaranto andare al tappeto
Cutolo in azione nella sfortunata gara di Badesse che ha visto gli amaranto andare al tappeto

Lornano badesse

2

arezzo

0

LORNANO BADESSE (4-3-3): Conti; Schiaroli, Manganelli, Paparusso; Frosinini (36’ st Corsi), Chiti (29’ st Discepolo), Ranelli, Cecconi; Cappelli (18’ st Guidarelli), Lucatti, Diarrassouba (39’ st Gozzerini). A disp: Trapassi, Bonechi, Mari, Berardi, Mignani. Allenatore: Alessandria

AREZZO (4-3-3): Colombo; Campaner, Biondi, Frosali, Zona (43’ st Marras N.); Lazzarini (34’ st Mancino), Pizzutelli (44’ st Pisanu), Benedetti (17’ st 26 Marchi); Cutolo, Persano (22’ st Pinna), Calderini. A disposizione: Balucani, Mastino, Sicurella, Ruggeri. Allenatore: Martinelli (Mariotti squalificato).

Arbitro: Stefano Peletti di Crema (Cavalli-Farina).

Reti: st 41’ Lucatti rig., 48’ Gozzerini.

Note: spettatori 500 circa. Recupero: 1’+6’. Angoli: 4-9. Ammoniti: pt 2’ Chiti, 7’ Biondi, 20’ Zona; st 37’ Schiaroli. Espulsi: Biondi al 18’ st per doppia ammonizione.

BADESSE

Dopo essersi complicato la vita da solo con l’espulsione di Biondi e un rigore fallito da Calderini, l’Arezzo cade nel finale a Le Badesse e rimette in discussione il terzo posto. La vittoria del Follonica Gavorrano a Rieti riporta, infatti, i maremmani a -1 dagli amaranto a 90 minuti dal termine del campionato. Tutto rimandato, dunque, all’ultima giornata contro il Flaminia. A zavorrare Cutolo e compagni non solo il primo penalty fallito in stagione dal suo capocannoniere, ma anche il secondo giallo, troppo severo, al centrale difensivo che costringe la squadra in dieci per la mezz’ora finale. Nel primo tempo più Arezzo che Badesse. Gli amaranto, ispirati dal rientrante Calderini, crescono con il passare dei minuti e costruiscono alcuni presupposti interessati per il vantaggio.

Lo stesso Calderini e Cutolo scaldano le mani a Conti con due conclusioni personali, mentre quando si mettono in versione assist man Lazzarini e Frosali non concretizzano due palloni interessanti sotto misura. In avvio di ripresa il copione non cambia: l’Arezzo fa la partita, il Badesse cerca di ripartire. Calderini sfiora l’incrocio dei pali, Cutolo e Lazzarini ci prova dalla distanza, ma senza fortuna. L’inerzia della gara cambia al 17’ quando Biondi, già ammonito, rimedia il secondo giallo e viene espulso.

Arbitro troppo severo e Arezzo nuovamente in dieci per la seconda trasferta consecutiva. Mariotti, ancora in tribuna per squalifica, serra le fila togliendo Persano e risistemando la difesa con Pinna. Al 25’ a dare una mano agli amaranto ci pensa Chiti che tocca la palla con la mano in area. Rigore solare che Peletti non può esimersi dal concedere. Stavolta, però, Calderini fallisce dagli undici metri facendosi ipnotizzare da Conti.

E per una legge non scritta del calcio, al 41’ si materializza la beffa quando Mancino, appena entrato stende Paparusso in area e l’arbitro assegna il secondo rigore di giornata. Lucatti dal dischetto non sbaglia e porta avanti i suoi. Nel recupero (48’) Gozzerini trova addirittura il raddoppio per il definitivo 2-0.

Andrea Lorentini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?