AREZZO
Sport

Arezzo, accolta la domanda di iscrizione. E l’Atalanta B può entrare nel girone

Nel possibile raggruppamento degli amaranto da segnalare la penalizzazione della Spal che partirà con un -3 in classifica

Arezzo, accolta la domanda di iscrizione. E l’Atalanta B può entrare nel girone

Arezzo, accolta la domanda di iscrizione. E l’Atalanta B può entrare nel girone

di Luca Amorosi

Hanno lasciato pochi strascichi, una volta tanto, le verifiche sulle domande di iscrizione al campionato di serie C da parte della Covisoc. Una sola società bocciata, l’Ancona, che proverà a far valere le proprie ragioni ricorrendo in appello ma con probabilità pressoché nulle di venire assolta. Il suo posto lo prenderà dunque un’altra seconda squadra di una società di serie A, la terza dopo Juventus Next Gen e Atalanta Under 23. Sarà quella del Milan, affidata all’ex difensore Bonera in panchina e che giocherà le proprie gare interne a Solbiate Arno, vicino a Milanello. Nel probabile prossimo girone degli amaranto, inoltre, c’è da segnalare anche la penalizzazione inflitta alla Spal: tre punti da scontare nel prossimo torneo per i mancati pagamenti Irpef di gennaio e febbraio ed Enpals di gennaio. Contestualmente, è stato anche inibito per tre mesi il presidente biancazzurro Tacopina. La domanda dell’, invece, come da previsioni, è stata accettata senza riserve.

La società amaranto può dunque concentrarsi totalmente sulla costruzione dell’organico e dell’organigramma della prossima stagione. Il nuovo allenatore è stato ufficializzato più di dieci giorni fa, ma lo stesso non si può dire del suo staff, che per il momento resta solo ufficioso: lo stesso tecnico ha annunciato alcune delle figure che lo affiancheranno nel lavoro quotidiano con la squadra, ma il nero su bianco non è ancora arrivato. Il secondo allenatore sarà Di Cecco, ormai fidato vice di Troise con cui ha già lavorato sia a Cava de’ Tirreni che proprio a Rimini, mentre per il preparatore atletico è stato fatto il nome di Matteo Basile, ex Lazio, Ternana e Crotone. Con lui è praticamente certa anche la permanenza di Maurizio Pecorari, preparatore di totale affidabilità. Mancano ancora, tuttavia, le nomine dell’allenatore dei portieri e del match analyst: per il primo ruolo si attende la fumata bianca per il ritorno in amaranto di Francesco Franzese, ad sotto le gestioni di Dal Canto e Di Donato. Da chiarire, inoltre, il futuro di Luca Castiglia e Fabio Foglia. Il piemontese è in scadenza di contratto al 30 giugno: per lui si è parlato di un possibile incarico da collaboratore tecnico.

Il classe ’89, invece, pur avendo un contratto fino a giugno 2025, potrebbe decidere di appendere gli scarpini al chiodo e iniziare una carriera dirigenziale, magari proprio partendo dal settore giovanile amaranto, dove di recente è stato annunciato Bricca come allenatore della Primavera. Tra i papabili per questo ruolo c’era anche un altro ex , Pier Francesco Battistini, che invece sarà l’allenatore della prima squadra della Virtus San Giustino, formazione che milita in Promozione umbra.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su