Salvini
Salvini

Arezzo, 8 settembre 2020 - «Matteo ti piacerebbe lanciarti dal paracadute?». Una semplice battuta a tavola durante un pranzo elettorale a Pisa col leader della Lega Salvini, si trasformerà in uno degli eventi più eclatanti di questa campagna elettorale per le regionali. L’ex ministro infatti giovedì 10 settembre si lancerà dal paracadute qui ad Arezzo, nell’ambito di una iniziativa elettorale per fare da traino alla corsa alla presidenza della Regione di Susanna Ceccardi e per aiutare la Lega nella tornata amministrativa aretina dove il 20 e 21 settembre si elegge anche il sindaco. 
A proporre l’idea del lancio col paracadute è stato il consigliere comunale del Carroccio a Prato, Marco Curcio, militare paracadutista della Folgore in servizio alla caserma di Pisa. L’esponente della Lega pratese era presente a un pranzo elettorale in compagnia dei commissari provinciali e nazionali Genuino e Belotti, quando ha proposto l’idea a Salvini. 
Il leader della Lega non si è tirato indietro e nell’arco di due settimane l’evento è stato organizzato. Salvini si lancerà da quota 5mila metri su Arezzo partendo dal centro Skydive Costa d’Oro per atterrare nell’area di Molin Bianco. 
In tandem assieme al leader del Carroccio ci sarà uno dei massimi esperti di paracadutismo: il generale in congedo Bernardo Mencaraglia. Gli organizzatori hanno infatti voluto mettere Salvini nelle mani di una delle persone con maggiore esperienza in ambito nazionale e mondiale. Con loro in volo ci saranno altre sei persone, che daranno vita a varie coreografie per rendere maggiore lo spettacolo per chi assiste dal basso. La parte organizzativa dell’evento è stata gestita proprio da Curcio (molto vicino politicamente ai commissari Genuino e Belotti). 
I contatti con lo staff di Salvini sono continui e in questi giorni verranno effettuati alcuni briefing col leader del Carroccio approfittando della sua presenza oggi a Pistoia e domani proprio a Prato. Il lancio col paracadute è un’esperienza alla portata di tutti, fatta eccezione per chi ha specifici problemi di salute, ma ci sono pur sempre delle indicazioni da seguire e conoscere. Ad esempio il posizionamento quando si apre la porta dell’aereo, il comportamento da tenere durante la fase di caduta libera e cosa fare all’atterraggio.
Il volo durerà circa un minuto, toccando punte di velocità di 250 chilometri orari. Il paracadute si aprirà ai 1500 metri d’altezza (ce ne sarà comunque un altro d’emergenza). A coordinare da terra le varie operazioni ci sarà lo stesso Curcio, che ha all’attivo più di mille lanci col paracadute avendo fatto molte gare per l’Esercito Italiano, partecipando anche ai campionati del mondo in Cina e alle Olimpiadi militari in Brasile. 
Dal Carroccio si augurano che il lancio di Salvini possa fare «volare» i consensi della Lega, la cui candidata Susanna Ceccardi è a caccia del sorpasso elettorale su Eugenio Giani. Ma più che il paracadute, questo lo decideranno gli elettori.