Pisa, 12 febbraio 2018 - Codasenza fine e caos ieri per raggiungere Marina di Pisa. A creare l’ingorgo non solo il ‘tutto esaurito’ del Carnevale ma anche i disagi creati da un problema al ponte in acciaio provvisorio installato sul canale dell’Arnino, a pochi metri da Boccadarno sul Viale d’Annunzio. A fine mattinata, l’allarme dopo che un ciclista è caduto rovinosamente a terra per poi essere trasportato al Pronto soccorso a causa di una ampia fessura creatasi tra le assi che compongono il ponte. Immediato l’intervento di riparazione, un danno determianto – sembra – da perdita d’acqua. La strada è stata chiusa, quindi, per consentire le operazioni. Sul posto gli operai inviati dalla Provincia, responsabile dell’infrastruttura, la municipale e la polizia provinciale piazzata alla rotonda di San Piero e impegnata per diverso tempo a deviare il traffico su Bigattiera e Pisorno.

Il tratto è stato riaperto a senso unico alternato solo intorno alle 16. E a fine pomeriggio municipale ancora all’opera per garantire il regolare deflusso dell’esercito di auto che ha imboccato la strada verso Pisa al termine della parata. La struttura, montata alcuni giorni fa, è provvisoria e serve a garantire il transito, seppur a senso unico alternato, mentre si eseguono i lavori per il nuovo ponte definitivo che termineranno, secondo il cronoprogramma, per il periodo pasquale. Un cantiere che, iniziato poche settimane fa e necessario per mettere in sicurezza il ponticello pericolante, è stato fin dall’inizio oggetto di polemiche e veleni, in particolare per i ritardi nell’avvio dei lavori.