Montecatini 20 dicembre 2017 - Cinque nigeriani, tre uomini e due donne, sono stati arrestati in flagranza di reato dagli agenti delle squadre mobili di Pistoia e Prato, con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio, martedì pomeriggio, a Montecatini. La polizia ha rinvenuto quasi un chilo di eroina nella disponibilità di queste persone, un quantitativo senza dubbio notevole, e 6.375 euro, verosimilmente guadagnati con lo spaccio. L’attività investigativa è partita la stessa mattina, in seguito alla segnalazione di movimenti sospetti da parte degli stranieri, vicino a un appartamento di viale Adua.

 

E’ partito così un servizio di osservazione che ha confermato i sospetti, portando nell’arco di alcune ore all’arresto dei nigeriani, due donne, una di 25 e l’altra di 24 anni, e tre uomini, uno di 26, uno di 32 e l’altro di 23. Tre di queste persone vivevano nell’appartamento di viale Adua, mentre altre due erano acquirenti di consistenti quantitativi di droga da spacciare poi al dettaglio.

 

La ragazza di 25 anni, richiedente protezione internazionale, dopo essere stata vista uscire dall’abitazione è stata fermata vicino alla stazione ferroviaria e trovata in possesso di 11 ovuli, contenenti 121 grammi di eroina, nascosti nella cavità vaginale. La prosecuzione delle indagini ha permesso di sequestrare al 26enne altri 21 ovuli, pari a 231 grammi di droga, mentre nella casa di viale Adua sono stati ritrovati altri 54 ovuli, pari a 594 grammi. Continua così la lotta ai trafficanti di droga nigeriani presenti in città.