Montecatini 21 novembre 2017 - È stato riempito di botte a causa di una banale discussione scoppiata all’esterno di un locale. Un ragazzo di 19 anni, P.R., residente a Montecatini e studente dell’istituto alberghiero Martini, ha riportato la frattura di uno zigomo, venerdì sera, poco dopo mezzanotte, in seguito all’aggressione subita in viale IV Novembre, davanti al Bar Condicio. Il suo aggressore si è dato subito alla fuga, mentre sul posto, poco dopo, sono arrivate le forze dell’ordine. Il ragazzo ferito, ieri pomeriggio, è stato operato al Cto di Careggi, a Firenze.

 

La madre del giovane lancia un appello affinché gli eventuali testimoni dei fatti si facciano avanti e raccontino alle autorità ciò che sanno.  «Non possiamo più andare avanti così – sottolinea – con i nostri ragazzi che vengono picchiati in questo modo. Mio figlio è stato aggredito da un albanese che si è dato alla fuga prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Purtroppo non conosciamo la sua identità e, per questo, diventano fondamentali le testimonianze delle persone presenti in quel momento. Questa brutale aggressione è avvenuta intorno a mezzanotte, un orario normale durante il quale, nel fine settimana, la gente non dovrebbe avere problemi». 

 

La videosorveglianza del Comune, comunque, potrebbe aver ripreso l’autore della brutale violenza ai danni di un ragazzo poco più che maggiorenne. L’aggressione avvenuta in viale IV Novembre, purtroppo, non è il primo episodio di questo genere che accade in queste settimane. Gli agenti del commissariato di Montecatini, nei giorni scorsi, hanno fermato e denunciato due giovani, un italiano e un albanese, in seguito all’aggressione avvenuta nel parcheggio della Villa Resort, a Pieve a Nievole, ai danni di due ragazzi.

 

Anche in questo caso, uno dei feriti ha riportato la rottura di uno zigomo. Poche settimane prima, Roberto Bollero, 18 anni, è stato aggredito in via Merlini, mentre tornava dal locale Dada Maino, intorno alle 3 del mattino. Gli aggressori, oltre ad avergli procurato la rottura dello zigomo, lo hanno rapinato del Rolex che portava al polso. Il ragazzo è rimasto riverso sull’asfalto alcune ore, prima che una coppia di fidanzati di passaggio lo soccorresse, riaccompagnandolo a casa