Grosseto, 13 febbraio 2018 - Inizia domenica la rincorsa del Gavorrano alla Pro Piacenza. Metabolizzata la sconfitta di Viterbo – che poteva starci – da domenica per la formazione di Favarin (che torna in panchina dopo aver scontato la squalifica) inizia una sorta di nuovo campionato. Una sorta di rincorsa volta ad accorciare le distanza sulla quart'ultima. Infatti ad oggi il Gavorrano, ultimo con 15 punti, sarebbe retrocesso direttamente in serie D senza playout. “Colpa” della forbice degli otto punti inserita nel regolamento: ovvero la squadra ultima in classifica al termine della regular season retrocederà direttamente in D qualora il distacco in classifica dalla quart'ultima (Pro Piacenza) sia superiore a 8 punti. Ad oggi il distacco è di 10 punti ed in casa Gavorrano si inizia a sentire un po' di pressione. “Dopo il calciomercato pensavamo di poterci salvare tramite i playoff – spiega il direttore generale Filippo Vetrini -, ma ora il nostro obiettivo è accorciare sulla sedicesima per evitare la retrocessione diretta. Però, per far ciò, servirà un cambio di marcia immediato nei risultati. Le prestazioni ci sono ma non bastano. Non possiamo aggrapparci alle attenuanti, ma siamo convinti che questa squadra valga di più”. Gavorrano che ha rivoluzionato la rosa di inizio anno, ma dopo due pareggi è tornato di nuovo a perdere. “Con gli uomini nuovi arrivati – afferma Vetrini – avevo avuto anche la presunzione che ci saremmo potuti salvare direttamente. Ma la squadra deve essere più cattiva. Secondo me siamo abbondantemente superiori alle altre con cui lottiamo per la salvezza. Con i nuovi abbiamo una squadra che ha 500 partite tra serie B e serie C, ma la svolta la devono dare appunto i nuovi”. Gli acquisti però per ora non rendono, a causa di una scarsa condizione atletica, dovuta al mancato utilizzo nel girone di andata. Mori, Damonte, Favale, Marchetti e gli altri per ora non hanno inciso. “Con la Viterbese – conclude Vetrini -, abbiamo avuto buone occasioni per pareggiare. Serve però un cambio di marcia”. Intanto oggi la squadra riprenderà gli allenamenti. Oggi Merini farà un controllo per valutare la via del recupero dopo lo stiramento patito a dicembre, mentre Conti ne avrà ancora per una settimana.