Grosseto, 21 novembre 2017 - Un Gavorrano sopra le righe. Un Gavorrano non più ultimo in classifica. Un Gavorrano che ora crede nella salvezza. La serata di festa – che ha visto i minerari vincere 2-0 contro la Carrarese ed operare il sorpasso sul Prato – dello Zecchini ha portato una ventata d'entusiasmo nella formazione di Favarin. Con l'arrivo del tecnico pisano infatti il Gavorrano ha svoltato, ed ora prova a togliersi dai bassifondi. “Abbiamo vinto con le armi che servono per togliersi dall'ultimo posto in classifica – spiega il direttore generale Filippo Vetrini -, ovvero abbiamo avuto più voglia di loro. E' iniziato un nuovo campionato, ora il nostro obiettivo è recuperare il gap dovuto agli 0 punti in sette gare. Dobbiamo fare il meglio che possiamo. Purtroppo l'ambientamento alla categoria è stato fatale all'inizio”. Poi però sono arrivati Favarin, Finazzi, Vitiello, Merini e la rosa rossoblù ha svoltato in positivo, togliendosi il lusso di battere anche squadre come Lucchese e Carrarese. “Lottiamo alla pari con tutti – aggiunge Vetrini -, contro la Carrarese abbiamo avuto più voglia. Sfidavamo una squadra con oltre 500 gare in serie A tra allenatore e giocatori, ma siamo andati sopra le righe. Sapevamo che ci sarebbe stato da lottare, non siamo stupidi. Ma siamo scesi in campo contro una squadra che, alla summa degli elementi, credo vantasse oltre 500 partite in Serie A. Marchionni, Baldini in panchina, nomi importanti. Bisogna dare il giusto onore ai nostri ragazzi che hanno fatto una prestazione sopra le righe. Favarin aveva preparato bene la partita, sapevamo che loro sarebbero partiti forte. Come hanno mollato la tensione abbiamo morso”. Vetrini che si frega le mani, visto come Favarin sta facendo un miracolo sportivo ed i nuovi acquisti del mercato svincolati (Merini, Vitiello e Finazzi) stanno rendendo alla grande. Il successo contro la Carrarese è uno di quelli che portano entusiasmo, ma occhio a non perdere la bussola. Domenica infatti allo Zecchini arriva la Pro Piacenza, squadra che lotterà per la salvezza proprio con i rossoblù. Intanto Angelo Lombardi è sul mercato. E fa gola al Grosseto. L'attaccante del Gavorrano, vero trascinatore dei minerari nelle ultime due stagioni di serie D, non era stato convocato per la sfida con la Carrarese ed è sulla piazza. Il giocatore, che non ha le caratteristiche che chiede il tecnico Favarin, è quindi in cerca di una sistemazione. Classe 1990, dopo un anno e mezzo a Gavorrano (8 presenze ed un gol) in Seconda Divisione nel 2011-2013, era tornato in Maremma nell'estate del 2014 in D. in tre anni di serie D Lombardi aveva collezionato 96 presenze e 42 gol, più una marea di assist.