Grosseto, 21 gennaio 2018 - L'Atlante assapora il gusto del successo, ma si sveglia nella ripresa dal sogno di sbancare il campo do Orte. Nella seconda giornata del girone di ritorno di A2, la formazione di Tommaso Chiappini, cede 5-4 sul campo del B&A Sport Orte, terza forza del campionato. I laziali, sorpresi dal primo tempo super dei maremmani, riescono però a salvarsi grazie ai due tiri liberi falliti dai grossetani nella prima frazione, per poi rimontare nella seconda parte di gara. Pronti via e l'Atlante passa in vantaggio con lo spagnolo Collar dopo poco più di un minuto. All'8 però Tiago pareggia i conti, ma sale poi in cattedra Kekeo che nel primo tempo rifila una tripletta alla formazione di Di Vittorio. Tre reti intervallate dal centro di Batata, che chiude sul 2-4 la prima frazione di gioco. Primo tempo però condizionato dagli errori di Barelli e De Oliveira su tiro libero, che avrebbero potuto rendere ben più rotondo il punteggio del primo tempo. Nella ripresa l'Orte ribalta del tutto la contesa con le reti di Rocha, Tiago e Batata, chiudendo il match sul 5-4. Maremmani che devono recriminare per l'occasione fallita, ed Orte che deve ringraziare il proprio portiere Ganho, capace di parare i due tiri liberi nel primo tempo.