Empoli, 5 agosto 2017 - Una partita infinita ricca di colpi di scena, questo Empoli-Renate di Tim Cup, secondo turno. Nel finale ha davvero regalato emozioni. Sembrava ormai una gara da rigori visto che a un minuto dalla fine dei tempi supplementari (dopo che i 90' regolamentari si erano chiusi sull'uno a uno) il punteggio era sempre fermo sulla parità. Il gol del renate al 119' sembrava aver regalato una vittoria all'ultimo tuffo ai brianzoli, ma al 121' l'Empoli ha pareggiato. Sul dischetto gli azzurri hanno avuto la palla del match, ma alla fine sono i lombardi a passare il turno con il finale di 5-6.

Il vantaggio del Renate al 2' della ripresa con Gomez abile a insaccare di testa il gol dello 0-1. Non passa molto, solo 9', quando Zajc batte un calcio d'angolo dalla sinistra e trova Piu pronto a battere a rete: il primo tentativo è respinto dalla difesa, il secondo va a segno dopo l'ultimo tocco di Veseli.

Si va ai supplementari e quando ormai i rigori sembrano inevitabili succede di tutto: al 119' il renate trova il gol dell'1-2 con un piattone di Palma su suggerimento di Napoli. Sembra non esserci tempo per rimettere in riga l'incontro, ma l'Empoli ci crede e al 121' pareggia con un'autorete di Napoli.

Ai rigori segnano Pasqual, Zajc e Castagnetti, dall'altra parte Palma e Simonetti ma poi Finocchio si fa parare il tiro da Provedel. Doccia fredda però perché Donnarumma calcia alto ma Provedel para anche il tiro di Napoli. Il match point sul 5-4 è sprecato da El Kaddouri (para Di Gregorio) e poi Antezza fa 5-5. Anche Veseli manda alto e Di Gennaro non sbaglia il gol de 5-6 che qualifica il Renate al terzo turno della prossima settimana (incontrerà la Spal).