Un'ambulanza e, nel riquadro, la vittima
Un'ambulanza e, nel riquadro, la vittima

Forte dei Marmi (Lucca), 22 settembre 2019 - Una banale  caduta dalla scala. Che fatalmente ha strappato un padre di famiglia ai suoi tre figli. Un incidente mortale per Simone Castagnini, deceduto a soli 52 anni (li avrebbe compiuti il 27 novembre) per quel terribile impatto al suolo avvenuto nel luogo più sicuro, tra le mura domestiche. La disgrazia si è consumata intorno alle 20 di venerdì: l’uomo – originario fortemarmino – si trovava con la famiglia nella sua casa a Gallena nel Comune di Stazzema e stava effettuando alcuni lavoretti di manutenzione su una terrazza. Impossibile sapere se a tradirlo sia stato un malore o una perdita di equilibrio. Fatto sta, l’artigiano è caduto dalla scala finendo a terra e battendo violentemente la testa. I soccorsi sono stati immediate ma la corsa fino all’ospedale Versilia si è rivelata inutile: l’incidente aveva stroncato in modo assurdo il futuro di un uomo energico e vitale.

Originario di Forte dei Marmi, Simone Castagnini era un personaggio molto conosciuto: in gioventù aveva svolto per anni l’attività di bagnino, prima di fare il muratore. Ha abitato nella centralissima via Roma e poi con la famiglia (si è sposato giovanissimo) si è spostato in via Dell’Acqua. Negli anni dell’esodo di tanti fortemarmini dal proprio paese, anche Simone Castagnini ha deciso di vendere la propria casa per trasferirsi con la moglie Elena e i tre figli a Gallena. «Era un uomo buono e generoso, personaggio di una Forte dei Marmi verace che non c’è più», ricorda un amico. Ieri in tantissimi si sono recati all’obitorio per stringersi al dolore della famiglia. I funerali si terranno questo pomeriggio alle 16 nella chiesa di Vittoria Apuana.