Il vento fa gravi danni lungo le strade. Ieri mattina lo scenario di Camaiore nelle frazioni appariva molto preoccupante: il forte vento ha sradicato infatti vari alberi lungo le arterie secondarie. Come sempre in collina la conformazione del territorio crea rischi enormi: per fortuna, non vi sono stati danni alle...

Il vento fa gravi danni lungo le strade. Ieri mattina lo scenario di Camaiore nelle frazioni appariva molto preoccupante: il forte vento ha sradicato infatti vari alberi lungo le arterie secondarie. Come sempre in collina la conformazione del territorio crea rischi enormi: per fortuna, non vi sono stati danni alle persone, anche perché in tante zone sono stati tagliati gli esemplari di piante più pericolosi. Uno degli ultimi fortunali aveva perfino fatto crollare il secolare leccio di Montemagno, sentinella silenziosa dell’ingresso in città di Lucca.

Ieri mattina, i disagi peggiori si sono registrati a Metato, ancora a Montemagno e anche a Capezzano Pianore. Inoltre, è stato divelto dal vento, in parte, un cartello di indicazione nei pressi dell’Incaba, lungo la via Provinciale, prontamente sostituito dagli addetti del Comune. Sulla via di Metato, un albero caduto ostruiva il passaggio e anche a Montemagno: sono intervenuti gli operai per rimuoverli e, durante le ore centrali del mattino, la circolazione è tornata libera. Intorno alle 15, poi, è stato segnalato un altro esemplare caduto sulla via Del Pezzigno a Capezzano: anche in questo caso è stato rimosso nel giro di poco tempo. In sostanza, il timore è stato notevole, ma i disagi sono stati contenuti.

Sul versante di Massarosa, invece, il forte vento ha fatto crollare un grosso ramo che è precipitato sulla via per Gualdo, bloccandola e rendendola impercorribile. Sul posto sono prontamente intervenuti gli agenti della polizia municipale di Massarosa insieme alla Protezione Civile per sgombrare la strada e ripristinare una normale circolazione.

I.P.-DanMan