sfida al campo de li giochi

A Foligno, la Giostra della Sfida ha regalato emozioni e colori al Campo de li giochi, con il Palio assegnato al migliore. Il Corteo storico ha incantato con abiti d'epoca e la benedizione del vescovo ha sottolineato l'importanza della tradizione.

sfida al campo de li giochi

sfida al campo de li giochi

FOLIGNO Ieri sera la grande Giostra della Sfida (cronaca, risultati e foto su lanazione.it/umbria). Un tripudio di colori e di emozioni al Campo de li giochi, che ha regalato al ‘più bravo tra i bravi’ il Palio. Giostra sold out, come aveva anticipato Palazzo Candiotti nei giorni precedenti. Venerdì intanto la città si è riempita della magia del Corteo storico. Mille figuranti in strepitosi abiti d’epoca hanno percorso l’anello del centro storico e hanno regalato a quintanari e turisti un autentico spettacolo. Ad arricchire il tutto gli abiti rinnovati dai Rioni che hanno collaborato con storiche sartorie. Ad aprire la sfilata l’Allegoria dei quattro elementi curata dall’Ente Giostra. Dal palco di piazza della Repubblica il tradizionale cerimoniale aperto dal presidente dell’Ente, Domenico Metelli, che ha ricordato i componenti del primo comitato centrale e dei presidenti che si sono succeduti al vertice dell’Ente Giostra dal 1946 ad oggi. "Se siamo qui – ha detto – è perché non abbiamo mai fatto cose false. Ci hanno insegnato a fare Quintana, a essere rispettosi, a gioire delle sconfitte e a festeggiare le vittorie. Oggi sentiamo il peso di rappresentare la città, perché amare Foligno è amare la Quintana". Breve saluto anche del sindaco Stefano Zuccarini dal palco e poi la benedizione del vescovo Sorrentino: "Siete una bella manifestazione dello stare insieme nella gioia e nella pace". Quindi il cerimoniale con la lettura del Bando dalla storica voce di Claudio Pesaresi e la benedizione dei cavalieri.