Senardi racconta l’amico Franco Battiato a Torgiano

Venerdì alle 21 nella Sala Sant'Antonio si terrà il quinto appuntamento di "Torgiano Winter" con musica, cinema e fotografia. Stefano Senardi, produttore discografico italiano, presenterà il suo libro "La musica è un lampo" e il film documentario "Franco Battiato - La Voce del Padrone". Sarà anche allestita una mostra fotografica di Adriano Scognamillo. Ingresso libero, prenotazioni necessarie.

Senardi racconta l’amico Franco Battiato a Torgiano
Senardi racconta l’amico Franco Battiato a Torgiano

Musica, cinema e fotografia per il quinto appuntamento di “Torgiano Winter“, in scena venerdì alle 21 nella Sala Sant’Antonio. “La Voce del Padrone. Ricordo di Franco Battiato e altri racconti“ è il titolo della serata che vedrà come ospite Stefano Senardi, uno dei più grandi produttori discografici italiani. Nella prima parte della serata sarà presentato il suo libro “La musica è un lampo” (Fandango Edizioni) ricco di aneddoti, amicizie, ricordi, sorprese e mille flashback di prima mano raccontati dalla rockstar dei discografici. Nella seconda verrà proiettato il film documentario “Franco Battiato - La Voce del Padrone” diretto da Marco Spagnoli e di cui Senardi è direttore creativo e co-sceneggiatore. Vincitore del Nastro d’Argento 2023, il docufilm è un viaggio alla scoperta di Franco Battiato e del suo album più importante, ma anche uno spaccato sociale e culturale dell’Italia degli anni Ottanta.

Senardi è uno dei più grandi produttori discografici italiani e nella sua carriera ha seguito e lavorato insieme a moltissimi artisti, come appunto Franco Battiato, ma anche Paolo Conte, Vinicio Capossela, Jovanotti, Zucchero, Madonna, Pavarotti, Simply Red, Gianna Nannini.

In occasione dell’evento, nella Sala Sant’Antonio, si terrà una mostra del fotografo Adriano Scognamillo dal titolo “Omaggio a Stefano Senardi” con le immagini di tutti i musicisti con cui il celebre discografico ha lavorato. Ingresso libero, con prenotazioni allo 075.9880200 e 075.985486. L’incontro sarà preceduto da una cena all’Osteria del Museo alle 19.30, prenotazioni allo 075 9886649.