Dieci milioni per le scuole. Al Properzio lavori già iniziati. Lo Scientifico cambia volto

Assisi, doppio vertice sugli interventi negli istituti della città finanziati con i fondi del Pnrr. Al Convitto cantieri dedicati alla sicurezza antincendio e all’adeguamento sismico dei locali.

Dieci milioni per le scuole. Al Properzio lavori già iniziati. Lo Scientifico cambia volto

Il sopralluogo nelle scuole di Assisi

Scuole: lavori in corso e lavori che verranno. Riguardano il Liceo Properzio – dove si sta operando - e il Liceo Scientifico annesso al Convitto Nazionale, dove sono previste opere per oltre 6.400.000 euro. Sono stati oggetto di un summit, in due ‘tappe’, della Provincia di Perugia alla presenza del presidente Stefania Proietti, della consigliera delegata all’edilizia scolastica Erika Borghesi insieme a dirigenti e tecnici. Il liceo Properzio nelle sue articolazioni del Classico, Linguistico, Scienze Umane ed Economico sociale si trova nel pieno di lavori di efficientamento energetico per quasi 3 milioni di euro (fondi PNRR) che consentiranno alla scuola l’aumento di due classi energetiche grazie alla sostituzione di infissi, isolamento termico della copertura, "relamping" (sostituzione dei tradizionali corpi illuminanti con lampade più moderne) e l’installazione di valvole termostatiche nei corpi scaldanti.

Per lo Scientifico sono previsti investimenti dal Pnrr per un importo totale di 900mila euro destinato ad adeguare il Convitto Nazionale alla sicurezza antincendio, oltre che a interventi di efficientamento energetico, attualmente in corso di esecuzione. "Inoltre – ha spiegato Borghesi – sono previsti ben 4 distinti finanziamenti per un ammontare complessivo di euro 6.414.200,00 destinati all’adeguamento sismico ed efficientamento energetico degli edifici denominati Blocco B, Blocco B2 Palestra, Blocco D e Tunnel di collegamento, nella parte alta del complesso". Intervenuti, nel momento dedicato al Properzio, la dirigente scolastica Francesca Alunni con responsabile per la sicurezza, Bianca Vitale, in quello dedicato al Convitto il direttore Stefano Cammerieri, il direttore dell’USr Sergio Repetto e Monia Simonetti dell’Agenzia del Demanio.