Il derby è arancione: la Pistoiese batte 1-0 il Prato e passa il turno in Coppa Italia

Decide il gol di Piscitella, ma il finale è infuocato: 5 rossi e 1 giallo in un colpo solo

Un momento di Pistoiese-Prato (FotoCastellani)

Ph.GabrieleAcerboni

Pistoia, 3 settembre 2023 – Il derby si colora nuovamente d’arancione: è la Pistoiese a qualificarsi ai trentaduesimi di Coppa Italia battendo 1-0 il Prato al “Marcello Melani”. Derby tranquillo e anche piacevole per 90 minuti, poi alla fine sporcato da una mega (e stolida) rissa (con tanto di panchine in campo e direttore di gara, sin lì ineccepibile, spaesato).

Nella tremenda confusione, bravo chi ci ha capito qualcosa. Meglio la Pistoiese nel primo tempo: la squadra arancione fa la partita e crea le opportunità da rete più pericolose. Il Prato aspetta, pronto a ripartire in contropiede.

Al 2’ fuga di Oubakent sulla sinistra: il neo arancione entra in area e calcia di destro a botta sicura, ma il pallone è deviato dapprima da un difensore pratese e poi spedito sul fondo da un compagno.

Al 10’ la risposta laniera con Stickler, con una conclusione dalla distanza che Ricco, allungandosi a terra in bello stile, mette in corner. Al 13’ tiro dai 30 metri di Tanasa, deviato da Balducci in angolo. Al 27’ occasionissima per Oubakent, che a tu per tu col portiere non trova di meglio che colpirlo. Al 29’ il solo Consonni reclama il calcio di rigore per un presunto fallo di mano nell’area pratese: il direttore di gara fa proseguire il gioco.

Al 37’ bel tiro dalla bandierina di Ferrandino: appostato sul secondo palo, Salto colpisce di testa sfiorando il palo alla destra di Balducci. A inizio ripresa è il Prato che prova ad affacciarsi con più continuità in avanti, ma il primo, pur timido tiro, è della Pistoiese: all’8’ ci prova Lordkipenidze dal limite, ma non fa male all’estremo difensore avversario.

Al 24’ Marquez tenta la deviazione sottomisura, che non sortisce l’esito sperato. Al 27’ arancioni in vantaggio: Marquez innesca una splendida azione di rimessa, che trova il Prato sbilanciato a difendere con un solo uomo: Oubakent se ne va via solitario e, arrivato dinnanzi al portiere, cede la sfera a Piscitella, che segna indisturbato. Pronta, ma poco fortunata la reazione ospite. Alla mezz’ora annullato il gol del pari pratese: Addiego Mobilio segna da pochi passi, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 46’ scoppia il finimondo per un fallo di Monticone su Piscitella, che reagisce: l’arbitro inizia a sventolare cartellini. A metà campo volano colpi proibiti: alla fine sono 5 i rossi e un giallo.

Il tabellino

Pistoiese-Prato 1-0 PISTOIESE (4-3-3): Ricco; Goffredi, Davì, Salto, Chrysovergis; Lordkipenidze, Tanasa, Costa (25’ st Diodato); Ferrandino (13’ st Piscitella), Marquez, Oubakent (49’ st Chiesa). A disposizione: Valentini, Di Mino, Pertica, Fiaschi, Beconcini, Nardella. Allenatore: Consonni. PRATO (4-3-2-1): Balducci; Demoleon (33’ st Oliverio), De Pace, Monticone, Casucci; Stickler, Trovade (35’ st Gemignani), Cela (35’ st D’Agostino); Addiego Mobilio, Marangon; Tedesco. A disposizione: Fogli, Vitale, Lambiase, Angeli, Limberti, Gori. Allenatore: Brando. Arbitro: Nuckchedy di Caltanissetta. Marcatori: 27’ st Piscitella, Note: pomeriggio molto caldo, spettatori circa 2300. Espulsi al 47’ st Monticone, Addiego Mobilio, Davì, Pertica e Demoleon. Ammoniti: Costa, Monticone, Piscitella. Angoli: 8-6. Recupero: 1’, 10’.