Sanremo - 6 marzo 2021. E' l'ora delle ventisei canzoni in gara nella serata finale prima della proclamazione del vincitore. Ne approfittiamo per sottolineare alcuni aspetti  musicali di questa edizione, sia delle sere precedenti, sia della finale.

image

Le prime 10 in gara  Gli artisti sembrano avere preso confidenza con il palco. Sulle canzoni i giudizi restano quelli che abbiamo dato nelle serate scorse. Ghemon ha aperto la finale dopo aver cantato in piena notte nella quarta serata, così come Fulminacci con la sua chitarra fedele ed Ermal Meta che ha data la solita lezione di classe. Ci sono alcune cose che ci piace evidenziare come la pattinatrice e danzatrice con Colapesce e Dimartino e le due coppie di ballerini di lisco, ovviamente con Extraliscio. Si balla 8 

Le seconde 10 in gara Veronica Lucchesi de La Rappresentante di Lista, Madame, Orietta Berti, Arisa, Generazioni e stili diversi che rendono la voce umana come lo strumento principe che trova nelle donne le interpreti più convincenti. Le canzoni non presentano orpelli particolari ma se non ce n'è bisogno è meglio così. Carina l'idea dell'anello con candela comparsa alla fine dell'esibizione dei Coma_Cose. Un po' di accademia 8
 

Le ultime 6 in gara. Troppo tardi, troppo tardi, Una gara del genere potrebbe e dovrebbe finire prima, specialmente per i musicisti. I quali però sembrano svegli come grilli, Lo Stato Sociale si scatena e non rinuncia all'amico trasformista in scena. Max Gazzè senza barba da tempi immemorabili si presenta come Clark Kent-Superman. Aiello continua a urlare il suo brano nonostante sia 26° su 26. Menomalechelagarafinisce 8

Il filmato di Irama Per noi è stata un'ottima idea quella di permettere la partecipazione del cantante lunigianese, che aveva un componente della staff positivo al Covid, con il filmato della prova generale. Il regolamento prevedeva l'esclusione, ma Amadeus è andato oltre. Almeno non è stato buttato al vento un lungo lavoro di preparazione, penalizzando un concorrente. Giusto! 9

Fiorello cantante. Per chi non lo ricorda, l'attuale presentatore si presentò a Sanremo 1994 come concorrente. Più volte in questi giorni ha preso il microfono per intonare canzoni. Dalla prima sera (quando con Matilda de Angelis ha presentato Un'emozione da poco) alla finale (con un medley dedicato a Little Tony) ha fatto la sua figura. La voce del Rosario  8 

Serena Rossi L'attrice napoletana è anche una brava cantante. Anzi bravissima (era protagonista della fiction dedicata a Mia Martini). Ha intonato un brano di Jovanotti, dando una lezione di canto a tanti che avevano calcato il palco in questi giorni. In cattedra 9

Ornella Vanoni Senso dell'humour e musicalità innata a 86 anni (diciamolo pure, è tutto a suo merito). Canta i suoi classici, già presentati da altri nella serata della cover, come Una ragione di più, La musica è finita, Domani è un altro giorno con assoluta sicurezza. Omaggio doveroso a Tenco con Mi sono innamorata di te. E' poi affiancata da Francesco Gabbani al pianoforte, coautore con Pacifico della canzone Un sorriso dentro al pianto tratto dall'ultimo disco. Monumento 10 e lode

Tecla Insolia La giovanissima piombinese aveva partecipato alle nuove proposte lo scorso anno. E' venuta come ospite a presentare la fiction su Nada, di cui è protagonista. Perché non l'hanno fatta cantare? Irresponsabili 1 Lei (purtroppo) senza voto

Achille Lauro Non vogliamo sparare sulla croce rossa, ma anche se il brano musicale della serata era quanto meno ascoltabile, è proprio la proposta artistica a essere imperniata sul cattivo gusto  Non capiamo la sua presenza per cinque sere di seguito. Alla fine non è proprio cosa 4

Umberto Tozzi Musicista e cantante di altri tempi, autore prolifico di successo. regala un intermezzo di ottimo livello. E se Ti amo e Gloria non vi piacciono,non potete fare gli snob: sappiate che sono piaciute a milioni di persone nel mondo che hanno comprato i suoi dischi. Redivivo 9

Gaudiano E' stato giusto far esibire il vincitore delle nuove proposte con la sua Polvere da sparo. Congratulazioni 8

Riccardo Fogli - Paolo Vallesi - Michele Zarrillo Nuovo momento Amarcord, stavolta del periodo '80/'90 con i brani che i tre portarono con successo sul palco dell'Ariston. Sarebbe un momento per alleggerire la tensione in attesa del podio finale. Peccato sia tardi. Grazie comunque 8

Dardust Altro momento di preparazione al verdetto affidato al musicista e produttore specializzato in brani destinati  alle immagini. Contribisce a svegliare tutti grazie ai suoi fortissimi e alle percussioni. Bravo, ma è tardi 7

Orchestra e coro Il lavoro di preparazione è partito con molto anticipo rispetto al festival. Prove a Roma e poi a Sanremo. Cinque ore in scena a suonare le partiture più diverse. E poi hanno dovuto anche fare da pubblico. Superdonne e superuomini 110 e lode

Audio Il service tecnico deve tenere conto di cambi palco veloci, che specialmente nella serata delle cover hanno moltiplicato i microfoni. Un lavoro in cui bisogna fare presto e bene, e che talvolta non ha reso i suoni accessibili in televisione. Lezione per il futuro 6 e 1/2

Effetti per la voce Vocoder, autotune, Nomi che al grande pubblico dicono poco, ma che danno la possibilità ai cantanti di creare effetti o restare intonati. Solo che sono strumenti da usare con cautela, dato che il rischio è quello di brutture stilistiche o di guai peggiori come stonature. Maneggiare con cura 5

Radio Come negli anni passati il festival si può ascoltare anche via Fm su Radio 2 Rai. Anzi si dovrebbe, dato che l'ascolto è molto migliore per le sfumature musicali. Abbassare la Tv e alzare l'apparecchio radio è una buona idea, tranne che con lo streaming via web per i tempi diversi del segnale. Viva la radio! 9

Visualizzazioni Quando veniva annunciato un brano, spesso si diceva dell'autore che aveva venduto un certo numero di copie. Oggi si dice che ha avuto un certo numero di visualizazzioni. Solo che le copie portavano i soldini all'artista e all'etichetta. Le visualizzazioni molto, ma molto meno. Segno dei tempi 4