di Angela Gorellini Play off (anomali) da giocare "per inseguire il sogno": a parlare il direttore sportivo bianconero Davide Vaira (nella foto). Alla fine la Robur ha detto sì… "Una scelta accolta, sia da me che dalla squadra, con soddisfazione. La proprietà ha analizzato bene il da farsi e, pensando anche alla città e ai tifosi, ha preso la decisione. Un riconoscimento per i ragazzi che in questi mesi, con le parole e con i fatti, hanno dimostrato di essere, ancor prima che bravi giocatori, degli uomini veri e...

di Angela Gorellini

Play off (anomali) da giocare "per inseguire il sogno": a parlare il direttore sportivo bianconero Davide Vaira (nella foto).

Alla fine la Robur ha detto sì… "Una scelta accolta, sia da me che dalla squadra, con soddisfazione. La proprietà ha analizzato bene il da farsi e, pensando anche alla città e ai tifosi, ha preso la decisione. Un riconoscimento per i ragazzi che in questi mesi, con le parole e con i fatti, hanno dimostrato di essere, ancor prima che bravi giocatori, degli uomini veri e leali. Per loro questa è una bella chance. Mi hanno tempestato di messaggi per sapere se fossimo ripartiti: sono entusiasti".

Penalizzazione di un punto e secondo turno assicurato.

"L’avvocato de Rensis ha ottenuto un grande risultato, storico se vogliamo. Qualcuno ci aveva già fatto il funerale, con dichiarazioni fuori luogo, a differenza nostra che non guardiamo mai in casa altrui… Il -1 ci permette di saltare il derby con l’Arezzo: a volte serve anche un po’ di fortuna e noi con la fortuna siamo in credito. Lo vedo come un segnale positivo".

Alessandria fuori, Novara o Albinoleffe in casa: cosa spera? "Avendo due risultati a favore su tre, spererei di poter giocare al Franchi. Ma questi play off, senza pubblico, con partite secche e squadre ferme da mesi sono anomali: i valori sono azzerati. In 90 minuti può succedere di tutto. Noi, oltretutto, abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, su ogni campo, come provano i risultati ottenuti contro il Monza: abbiamo giocatori, come Guberti, D’Auria, Cesarini o Guidone, che possono risolvere una partita in ogni momento".

Mica scontato, però, che i giocatori in prestito o in scadenza di contratto accettino senza riserve la partecipazione ai play off, magari con il rischio di farsi male…

"Con le società di appartenenza dei ragazzi ho già parlato e non ci sono problemi. Per quanto riguarda gli altri la Figc ci invierà dei modelli in settimana ai quali attenerci per un accordo. Ma per come li ho sentiti, carichi e desiderosi di tornare in campo, non credo ci saranno problemi".

I giocatori in scadenza sono Ferrari, Saloni, Lombardo, Panizzi e Cesarini: avete parlato di futuro?

"Ci sono delle variabili da considerare: come andranno i play off e anche quali saranno gli sviluppi societari".

La sua gestione è stata ed è soggetta a critiche: cosa dice?

"Io sono concentrato sul lavoro, sto cercando di fare il meglio possibile, per il bene della squadra e della società. Rispetto, come ho sempre fatto, l’opinione dei tifosi. So che le aspettative sono tante e noi cercheremo di raggiungere i risultati con il massimo impegno".